Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Alstom Power: migliaia di posti di lavoro a rischio in Europa

  • a
  • a
  • a

Lunedì 21 dicembre sciopero e presidio davanti alla Regione Lombardia

All’inizio di novembre c’è stata una riorganizzazione a livello mondiale tra la multinazionale francese Alstom e la statunitense General Electric. Il risultato dell’operazione è stato il passaggio, a livello europeo, di circa 32.000 lavoratori di Alstom (in particolare quelli del settore Power) a General Electric. A Sesto San Giovanni c’è un sito della Alstom Power dove lavorano 400 persone.

"Negli incontri che si sono svolti per discutere del passaggio a Ge e del futuro dei lavoratori abbiamo chiesto il piano industriale che pare essere ancora misterioso persino per il gruppo dirigente nostrano di GE ex Alstom. In compenso, a livello europeo, si sta delineando una situazione pesantissima dal punto di vista occupazionale, con la probabile dichiarazione di migliaia di esuberi e la possibile cessazione dell’attività in alcuni siti", affermano in un comunicato congiunto Fiom e Fim di Milano.

"Per quanto riguarda il nostro territorio, sul piatto ci sono 400 posti di lavoro. Per questo, lunedì 21 dicembre, alle ore 14.30, saremo con i lavoratori di Ge Power (ex Alstom Power) davanti alla Regione Lombardia per chiedere all’istituzione di attivarsi presso Ge, affinchè il sito di Sesto San Giovanni resti in attività", concludono le due sigle.