Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

La lobby delle armi si schiera con Romney

Sicurezza: in Tv è finita l'emergenza
Foto: Sicurezza: in Tv è finita l'emergenza
rassegna.it
  • a
  • a
  • a

Il candidato repubblicano: "Quello di portare armi è un diritto fondamentale degli individui". La National Rifle Association (Nra) lo "ripaga" scendendo in campo a suo favore. La lobby sostiene tradizionalmente i conservatori

Potrà contare sull'appoggio di una lobby potente, Mitt Romney, il candidato repubblicano alla Casa Bianca. Con lui si è schierata infatti ufficialmente la National Rifle Association (Nra). Lo ha annunciato lo stesso Romney affermando che il Secondo emendamento “protegge un diritto fondamentale degli individui, quello di portare armi... ed è l'Nra a proteggere il Secondo emendamento”.

Accanto a Romney si schiera naturalmente il candidato alla vicepresidenza repubblicana, Paul Ryan, secondo il quale il diritto di possedere armi è essenziale per una società libera.

Tradizionalmente il sostegno dell'Nra va sempre ai candidati conservatori. L'opinione pubblica americana rimane in gran parte favorevole ad un'ampia libertà di portare armi, malgrado episodi come quello della strage alla prima del film di Batman in un cinema di Aurora, in Colorado.