Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Palermo

Edison, avviate procedure di raffreddamento

Foto: Danilo Balducci / Sintesi
  • a
  • a
  • a

Fiom provinciale: " “Organico sottodimensionato e totale mancanza di risposte alle esigenze dei lavoratori. Così si va allo sciopero”

Sciopero in vista per i lavoratori della Edison facility soluti on spa, l'azienda che gestisce gli impianti elettrici, idrici e di condizionamento presso l'azienda ospedaliera universitaria Policlinico 'Paolo Giaccone'. La Fiom Cgil Palermo ha comunicato alla prefettura l'avvio delle procedure di raffreddamento, ribadendo di non avere avuto risposte dall'azienda nonostante diverse note e incontri nei quali il sindacato dei metalmeccanici ha denunciato i gravi problemi inerenti alle condizioni di lavoro.

“Condizioni di lavoro estremamente difficili, perché l'organico è sottodimensionato rispetto alla grossa mole di lavoro richiesta per la gestione della commessa all'interno dal Policlinico – spiega il segretario generale della Fiom di Palermo, Francesco Foti –. Inoltre, segnaliamo la violazione del Testo unico sulla sicurezza da parte di Edison: da tempo, chiediamo di fornire ai lavoratori servizi igienici adeguati, docce, spogliatoi e locali mensa. Ma non abbiamo mai avuto risposte.

I lavoratori della Edison garantiscono un servizio fondamentale per il funzionamento di tutti gli impianti in reparti e sale operatorie e in tutta la struttura ospedaliera ma, nonostante le gravissime inadempienze registrate, hanno sempre garantito la loro operatività. Soprattutto durante la pandemia, non si sono mai fermati un attimo, garantendo l'efficienza di tutti gli impianti e consentendo una corretta gestione dell'emergenza sanitaria. Se le risposte non arriveranno, si andrà allo sciopero per dare risposte a quelli che sono i diritti dei lavoratori”, conclude il dirigente sindacale.