Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Metalmeccanici

Mirafiori e Pratola Serra, parte la produzione di mascherine

Manifestazione nazionale Fiom, Fim e Uilm © Marco Merlini Roma, 25 giugno 2020 Piazza del Popolo Manifestazione nazionale Fiom, Fim e Uilm: ripartire dalle 100 vertenze da risolvere per l'industria e il lavoro
Foto: Marco Merlini
  • a
  • a
  • a

“La Fiom apprende positivamente la decisione di Fca di avviare la produzione delle mascherine chirurgiche negli stabilimenti di Mirafiori a Torino e di Pratola Serra in provincia di Avellino, nell'ambito delle iniziative per combattere la diffusione del Covid-19. Con questa scelta, a Pratola Serra si raggiunge anche l’obiettivo di una maggiore saturazione degli impianti per circa un anno: si tratta di uno stabilimento in cui il ricorso agli ammortizzatori sociali va avanti dal 2008". Così in una nota congiunta Simone Marinelli, coordinatore Fca Fiom nazionale, Edi Lazzi, segretario generale Fiom Torino e Giuseppe Morsa, segretario generale Fiom Avellino.

"In una fase in cui il Paese sta ancora affrontando l’emergenza sanitaria, le lavoratrici e lavoratori di Fca danno un contributo importante alla produzione di uno strumento indispensabile al contenimento del contagio. Comunque, resta il fatto che la missione deve essere quella di produrre veicoli e motori. La preoccupazione per il basso livello di saturazione degli stabilimenti è alta. La piena occupazione non è stata raggiunta e occorrono nuovi modelli di auto, se si vuole realmente azzerare il ricorso alla cassa integrazione”, concludono i tre dirigenti sindacali.