Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

La nomina

Luca Visentini, nuovo segretario generale Ituc

Redazione
  • a
  • a
  • a

L'elezione a Melbourne durante il congresso del sindacato mondiale con il 72% dei voti. Le congratulazioni della Cgil: "Insieme per affrontare le grandi sfide di una società sempre più diseguale e ingiusta"

Luca Visentini è il nuovo segretario generale dell'Ituc, eletto al V Congresso della Confederazione sindacale internazionale che si sta svolgendo in Australia a Melbourne. Visentini ha ottenuto una larga maggioranza, vincendo con il 72% dei voti contro il 25% a favore dell'altro candidato, il turco Kemal Ozkan, sostenuto, tra gli altri, dal Sindacato tedesco, la Dgb.

Gli auguri di Cgil, Cisl e Uil

Le prime congratulazioni a Visentini arrivano dalla Cgil che in un tweet scrive: "Costruiamo insieme un sindacato mondiale forte e rappresentativo per affrontare le grandi sfide di una società sempre più diseguale e ingiusta". Anche la Cisl, per bocca del segretario generale Luigi Sbarra, parla di "una grande affermazione e un riconoscimento importante per il ruolo responsabile e rappresentativo del movimento sindacale italiano, per i suoi principi e valori". Soddisfazione anche della Uil. "È un grande risultato per il nostro Paese - ha sottolineato il segretario generale Pierpaolo Bombardieri - frutto anche dell'impegno unitario di Cgil, Cisl, Uil. È un grande riconoscimento al lavoro e alla professionalità di Luca"

La relazione

«Il lavoro sconfigge fascismi e razzismi»

Davide Colella

Una vita nel sindacato

Nato il 1° gennaio 1969 a Udine, ma ha iniziato la sua attività sindacale a Trieste, dove ha studiato filosofia all’Università e ricoperto incarichi di rappresentanza studentesca. Poco più che ventenne Visentini è stato nominato responsabile regionale della Uil giovani e poi eletto segretario della Uiltucs la categoria che segue i lavoratori del turismo, servizi e commercio. Alla metà degli anni Novanta è stato eletto segretario generale della Uil Fvg. Nel 2007 è divenuto uno dei coordinatori europei dei Csir.  Membro del Comitato Economico e Occupazione della Ces dal 2010 è diventato segretario confederale a seguito del congresso della confederazione europea di Atene, l’anno successivo. Ha seguito, tra gli altri, i dossier della contrattazione collettiva e politica salariale, migrazione e mobilità, istruzione e formazione, fondi strutturali, coesione sociale ed economica.

In occasione del congresso di Parigi dell’ottobre del 2015 è divenuto segretario generale della Confederazione Europea dei Sindacati oltre che, conseguentemente, segretario regionale del Consiglio Regionale Paneuropeo (Perc), l’organizzazione regionale della Confederazione Sindacale Internazionale (Ituc-Csi).