In evidenza:
Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Scenari

Intelligenza artificiale, lunga vita al lavoro

Davide Orecchio
  • a
  • a
  • a

È una storia che può prendere una direzione oppure un'altra. Se la IA sarà messa al servizio di un capitalismo della sorveglianza, o se invece aiuterà tutti a svolgere meglio le proprie mansioni, dipenderà dalle scelte che vengono prese oggi

 

Fonti
Social Europe, Artificial Intelligence
Un dossier curato dalla rivista in collaborazione con la Friedrich Ebert Stiftung e il Weizenbaum Institut. L’intelligenza artificiale resta per molti versi un enigma. Alcuni prevedono sostituzioni di posti di lavoro su larga scala entro i prossimi dieci anni. Altri pronosticano un maggiore coinvolgimento dei lavoratori nelle decisioni.

Linee guida Ver.di
Il documento elaborato dal sindacato dei servizi tedesco a marzo 2020. Una griglia di princìpi etici per difendere i diritti del lavoro nello scenario IA. Tra le raccomandazioni:
Utilità (l'intelligenza artificiale dovrebbe avere senso ed essere utile per quante più persone possibile. Occorre migliorare le condizioni di vita e di lavoro, ad esempio proteggendo la salute, facilitando il lavoro quotidiano e promuovendo la personalità e la coesione sociale).
Libertà di accesso.
Non discriminazione / inclusione / parità di genere.
Qualificazione del lavoro (quando si sviluppano sistemi di IA, è importante valutare in una fase iniziale se e quali attività andranno a sostituire lavoratori, e questi ultimi devono essere formati per nuovi compiti).
Diritti personali (molti sistemi di intelligenza artificiale si basano su grandi quantità di dati. Questo non deve mettere in pericolo i diritti personali).

Etui: Labour in the age of AI
Un rapporto dell’European Trade Union Institute: la necessità di una infrastruttura etica e legale, di un sistema di regole a livello europeo che tutelino i lavoratori e indirizzino l’uso dell’IA.

Per approfondire
Elements of AI
Un corso di formazione base all’intelligenza artificiale preparato dall’Università di Helsinki. E’ rivolto a un pubblico non specializzato. A oggi lo hanno seguito più di mezzo milione di persone collegandosi da oltre 160 paesi.

Leggi anche

Intelligenza artificiale

Capitalismo digitale, l'Africa al vostro servizio

D.O.

Due studiosi hanno scoperto che quasi tutti i sistemi di machine learning, in cui una macchina ha bisogno della guida di un uomo per migliorarsi, sono testati da lavoratori africani