Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Welfare 

Asili nido, nelle Marche posto per un bambino su 4 

Foto: Ella (da Flickr)
  • a
  • a
  • a

Secondo gli ultimi dati dell’Istat, elaborati dall’Ires Cgil relativi all’anno educativo 2018/2019, nelle Marche ci sono 30.621 bambini e bambine dai 0 ai 2 anni, a fronte dei quali i posti disponibili in asili nido, micro nidi o sezioni primavera, pubblici o privati sono 8.738. 

Ciò significa che solo il 26,4%, ovvero un bambino su quattro, può usufruirne mentre ben 21.883 bambini e bambine sono esclusi dal circuito dei nidi. Un dato peraltro notevolmente inferiore a quello dell’Umbria, della Toscana e del Lazio che fa delle Marche il fanalino di coda di tutte le altre regioni del Centro.

Secondo Daniela Barbaresi, segretaria generale della Cgil regionale, “sono dati sconfortanti soprattutto se si pensa che in passato la nostra Regione si era dotata della Legge 9/2003, una delle normative più innovative a livello nazionale. Uno scenario preoccupante perché gli asili nido rappresentano una fondamentale occasione educativa e di socialità ed è per questo che devono essere garantiti a tutte e tutti”.

Per questo, continua Barbaresi, “è fondamentale che le risorse di Next Generation UE vengano utilizzate per adeguati investimenti anche nel sistema educativo e di istruzione istituendo e garantendo una serie di servizi pubblici per superare i forti divari tra aree del Paese e territori che le conseguenze della pandemia hanno ulteriormente aggravato, sostenendo così  i bambini, le famiglie e la genitorialità”.