Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Candy: accordo per cassa integrazione fino a settembre

Candy di Brugherio, per i sindacati piano industriale insufficiente
Foto: (fotografia di http://www.fiomcgilbrianza.it)
  • a
  • a
  • a

La firma al ministero. Occhiuto (Fiom Monza e Brianza): "Abbiamo ottenuto la proroga della cigs per tutti gli addetti fino al 30 settembre 2020. In tal modo si scongiurano 135 licenziamenti e si è anche evitata una riduzione forzata dell'orario di lavoro"

I dipendenti della Candy di Brugherio (Monza e Brianza) avranno la cassa integrazione per circa un altro anno. Al ministero del Lavoro, sindacati e azienda hanno firmato l'accordo per la proroga della cassa integrazione straordinaria per riorganizzazione aziendale. Lo rende noto la Fiom Cgil locale.

“Oggi abbiamo raggiunto un importante risultato, dovuto alla tenacia e alla lotta delle lavoratrici e dei lavoratori”. A dirlo, è Pietro Occhiuto, segretario generale delle tute blu Monza e Brianza, a proposito dell'accordo, siglato stamattina (8 novembre) a Roma nella sede del ministero del Lavoro. "La copertura è fino al 30 settembre 2020. Si scongiurano 135 licenziamenti e si è anche evitata una riduzione forzata dell'orario di lavoro”, aggiunge il dirigente sindacale.

Lo scorso 25 settembre la cigs era stata proprogata, ma solo fino al 10 novembre. Nell'incontro con la direzione Candy Haier Europe, per discutere in merito alla proroga della cassa integrazione straordinaria in scadenza, anche in quel caso l'accordo era stato raggiunto: però, data l'esiguità dei fondi disponibili, la proroga della cigs si è avuta fino al 10 di questo mese. Si era convenuto in quell'occasione di fissare un nuovo incontro a inizio novembre.

LEGGI ANCHE Tutto sulla vertenza Candy