In evidenza:
Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

L'iniziativa

Cogne Acciai Speciali, quando il lavoro abbraccia  la solidarietà

Sonia Marchese 
  • a
  • a
  • a

La solidarietà dei lavoratori della Cogne Acciai Speciali di Aosta verso i volontari Anpas. Promotrice la Fiom Cgil Valle d'Aosta insieme alle altre organizzazioni sindacali.  La soddisfazione del presidente Anpas nazionale Fabrizio Pregliasco e Massimo Pesenti, Anpas Valle d'Aosta 

La pandemia ha fatto emergere tante criticità, situazioni inverosimili che sfioravano anche il paradosso, perché è così, volenti o nolenti, l’emergenza sanitaria si è abbattuta sul nostro Paese, sulla nostra regione, la Valle d'Aosta, e sul mondo intero . Ma c’è anche l’altra faccia della medaglia, quella della solidarietà.

Così i lavoratori della Cogne Acciai Speciali hanno donato ad Anpas Valle d’Aosta il loro Fondo Fai, una sorta di "fondo risparmi" (40 mila euro). Con quel contributo l’associazione nazionale delle pubbliche assistenze ha acquistato un furgone per il trasporto dei medicinali anti Covid, 25 cappottine protettive per le barelle e tre sanificatori.

Un segno concreto della vicinanza che c’è tra il mondo del lavoro, i suoi rappresentanti sindacali e il volontariato. Tutti uniti con un unico obiettivo, quello di non essere solo spettatori, ma anche attori. A questo si aggiunge anche la volontà di migliorare la sicurezza sul lavoro. “Un segno di crescita e di civiltà che ci accomuna”, sottolinea Massimo Pesenti, presidente Anpas Valle d'Aosta. Soddisfazione anche da Anpas nazionale. A parlare il presidente Fabrizio Pregliasco: “Siamo davvero grati per questa donazione che rinsalda la vicinanza e la collaborazione tra il mondo del lavoro e quello del volontariato, mondi accomunati per garantire qualità di vita e servizi”.

Presenti alla cerimonia di inaugurazione dei mezzi anche i rappresentanti dei metalmeccanici. Durante l'emergenza coronavirus Anpas Valle d’Aosta con i suoi seicento volontari dislocati sul territorio è stata in prima linea, districandosi in varie attività: dal soccorso al supporto alla comunità e alle istituzioni, con la consegna di medicinali e generi di prima necessità, trasporti sanitari, collaborazioni con le altre associazioni di volontariato, di supporto alle famiglie e a tutti coloro che in particolare per il coronavirus non potevano uscire dalle loro abitazioni. Anche per questo motivo il presidente di Anpas Valle d'Aosta, ringraziando le organizzazioni sindacali per essere stati promotori e collante con i lavoratori di una delle più importanti aziende siderurgiche del capoluogo aostano, ha parlato anche della valenza simbolica di questo gesto: "Come è importante che i lavoratori svolgano la loro mansione in sicurezza, è fondamentale anche per i volontari. Il contributo ricevuto mette ancora di più l'accento su quest'aspetto. L'attenzione nei nostri confronti da parte del "mondo del lavoro" ci gratifica ancora di più", conclude Pesenti.

Per la Fiom Cgil Valle d’Aosta, che, insieme alle altre organizzazioni sindacali, è stata promotrice dell’iniziativa, c'è stata la volontà di "dare un segno tangibile della vicinanza dei lavoratori della Cogne al mondo del volontariato, del soccorso, che si prodiga ogni giorno per la comunità. I volontari del soccorso Anpas rappresentano una realtà consolidata nel tessuto del volontariato valdostano. Il merito di questo contributo è dei lavoratori della Cogne Acciai Speciali. I rappresentanti sindacali hanno fatto da tramite e siamo contenti di averlo fatto. Un gesto questo che fa capire l'importanza di fare rete ed essere uniti, maggiormente nei momenti difficili. Inoltre è un segno di riconoscenza del "mondo del lavoro" al "mondo del volontariato. La sicurezza nei luoghi di lavoro è uno dei capisaldi delle nostre “battaglie”. Salute e sicurezza ai primi posti. Con questa iniziativa non abbiamo fatto altro che ribadirla".