Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Inserimento sociolavorativo

Capp Plast assume 4 rifugiati col supporto del Comune e della Filctem Cgil

Foto: Danilo Balducci/Sintesi
  • a
  • a
  • a

Nell'azienda di Campi Bisenzio l'iniziativa corona un progetto di inserimento socio-lavorativo per promuovere l'inclusione lavorativa di rifugiati e i richiedenti asilo sul territorio

Alla Capp Plast di Campi Bisenzio, in provincia di Firenze parte un progetto innovativo e sperimentale di inserimento socio-lavorativo per rifugiati frutto di un accordo sindacale, col supporto del Comune e della Filctem Cgil che hanno collaborato mettendo a disposizione sistemazioni alloggiative prossime allo stabilimento e servizi di assistenza e supporto sociale.

Lunedì 21 giugno alle 15, presso Villa Rucellai in piazza Resistenza a Campi Bisenzio, il sindaco Emiliano Fossi, il presidente Adriano Baldi e Alessandro Lippi di Filctem Cgil illustreranno il progetto in conferenza stampa ai giornalisti interessati (saranno presenti i 4 rifugiati già assunti - provenienti da Nigeria, Guinea, Gambia - che racconteranno in prima persona le proprie storie). In collegamento in videoconferenza parleranno anche Carlotta Sami (Portavoce Italia Unhcr) e Giovanni Rossi (segretario nazionale Fondazione Human Age).

L’iniziativa mira a promuovere l’inclusione lavorativa di rifugiati e i richiedenti asilo sul territorio, sviluppando la capacità di apprendimento continuo e favorendo la loro integrazione nel mercato del lavoro. Il progetto è promosso da Fondazione Human Age Institute (Hub del Talento promosso da ManpowerGroup) e Capp Plast (che si occupa di materie plastiche per l’industria e l’agricoltura), si chiama “Insieme si cresce” e si candida al premio “WELCOME. Working for Refugee Integration” promosso dall’Unhcr a sostegno dell’inclusione socio-lavorativa dei rifugiati.