Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Le vittime

Due operai travolti da un crollo nei lavori post-terremoto a l'Aquila

Foto: Simona Caleo
  • a
  • a
  • a

Due operai sono stati travolti dal crollo di un muro e hanno perso la vita sotto le macerie a San Pio delle Camere, a trenta chilometri da l'Aquila. I due lavoratori si trovavano in un edificio del centro storico crollato oggi pomeriggio nel corso delle operazioni di demolizione previste nell’ambito dei lavori di ricostruzione a seguito del terremoto di dodici anni fa.

Nel cantiere stavano lavorando sei persone, quattro delle quali sono riuscite a fuggire. Le vittime, invece, sarebbero due operai di 40 e 60 anni rimasti intrappolati. In un primo momento i soccorritori avevano pensato di poterli trarre in salvo. In una nota la Fillea Cgil dell'Aquila ha espresso sincera solidarietà ai famigliari dei lavoratori deceduti: "Chiediamo rispetto e giustizia per i lavoratori e le famiglie coinvolte. Non c'è fatalità di fronte alle morti sul lavoro".

Leggi anche

Edilizia

Un appello per fermare i morti sul lavoro

Genovesi (Fillea): "Appello alle massime Istituzioni. Congruità, patente a punti, reato di omicidio sul lavoro, queste le richieste della Fillea"