Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

morti-sul-lavoro

Per non dimenticare

Padova, Fim Fiom e Uilm tre anni dopo ricordano la strage sul lavoro alle Acciaierie Venete

Giorgio Sbordoni

Il 13 maggio del 2018 alle Acciaierie Venete di Padova due operai, Sergiu Todita e Marian Bratu, persero la vita. Altri due colleghi di una ditta in appalto, in seguito alle ferite, ebbero gravi conseguenze. Per non dimenticare i sindacati metalmeccanici della provincia per oggi hanno organizzato due presidio unitari. Slogan della giornata, "Lavorare per vivere con dignità e non per morire"

La protesta

Umbria, sciopero generale per dire “Basta morti sul lavoro”: crescono rabbia e solidarietà

Decine le adesioni alla protesta. Il corrispettivo delle due ore di astensione sarà devoluto ai famigliari delle vittime del rogo di Gubbio. Lunga la lista dei protagonisti di questa giornata: dai ferrovieri che faranno fischiare i treni alle 12:00 ai dirigenti scolastici che parleranno di sicurezza sul lavoro a scuola, dal personale sanitario che si fermerà, a mezzogiorno per un minuto agli operai di Ast, Perugina, Trafomec, San Gemini e tante altre fabbriche

Perugia, Varese, Bergamo, Padova, Gubbio

Le piazze di Cgil, Cisl e Uil per dire: Basta morti sul lavoro

Giorgio Sbordoni

Questa settimana proteste in molti territori contro la mancanza di sicurezza, resa ancor più evidente dalle ultime vittime. Ieri presidio a Perugia, oggi e domani scioperi e presidi a Varese, Bergamo e Gubbio, giovedì sit-in a Padova in ricordo dei due operai morti alle Acciaierie Venete nel 2018. Sempre domani l'assemblea nazionale delle confederazioni, cui parteciperanno i segretari generali, i delegati e i rappresentanti per la sicurezza