Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

La settimana del lavoro

Tragedia sull'Alta Velocità, morti i due macchinisti
  • a
  • a
  • a

Continuano i confronti tra governo e sindacati per superare la legge Fornero e sul mercato del lavoro. Al Festival di Sanremo scoppia il caso dei musicisti pagati 50 euro al giorno. Treno deragliato, morti i due macchinisti sciopero dei sindacati

Continua il confronto tra governo e sindacati per superare la legge Fornero. Due incontri questa settimana, durante i quali il governo non ha avanzato una proposta ‘prendere o lasciare’, e “la discussione resta aperta”. Va avanti anche la discussione sul mercato del lavoro. Un documento approvato dal direttivo Cgil chiede però “ogni sforzo per concretizzare le nostre rivendicazioni”. Intanto, il ministro per gli Affari regionali Boccia ha assicurato che non ci sarà nessun riconoscimento di autonomia differenziata senza definizione dei livelli essenziali di prestazione.

A Roma si è poi svolta l’assemblea generale del Nidil. Sul palco i lavoratori atipici hanno dialogato con Landini, dalla disoccupata al rider. Il segretario: “La grande sfida di oggi è mettere insieme tanti soggetti diversi e rappresentarli”. Dal Nidil è arrivata anche la proposta per una paga oraria dei rider in grado di arginare l’algoritmo e assicurare diritti ai lavoratori.

Questa però è anche la settimana del Festival di Sanremo, dov’è scoppiato il caso dei musicisti pagati 50 euro al giorno. Per Bizi della Slc Cgil, ci sono “ricchi cachet per artisti famosi e paghe vergognose per altri professionisti. Il mondo dello spettacolo non riconosce il lavoro degli artisti, ma sulle loro capacità mette in piedi business fruttuosi”. 

La settimana è stata poi funestata dalla tragedia del Frecciarossa Milano-Salerno deragliato in provincia di Lodi. Morti i due macchinisti e 31 feriti. I sindacati hanno proclamato due ore di sciopero. Per il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, è “inaccettabile che nel 2020 si continui a morire come si moriva tanti anni fa”.

Sul fronte delle vertenze, la protesta dei lavoratori delle agenzie fiscali è arrivata a Roma, con i lavoratori in piazza davanti alla sede del ministero dell’Economia per rivendicare interventi su occupazione, salario e organizzazione. Indetto lo stato di agitazione pure per i vigili del fuoco. Fp Cgil e Fns Cisl: “I vertici del corpo negano ruolo, valorizzazione e corrette relazioni del sindacato”. Safilo poi conferma gli esuberi in un incontro tra sindacati e azienda. Ad aggravare la situazione anche il coronavirus, perché è stato chiuso un impianto in Cina. In Fastweb, invece, è stata firmata l’intesa tra azienda a sindacati sul contratto di secondo livello che stabilisce la settimana lavorativa di 38 ore. La Fiom chiede inoltre un “anno storico” per i lavoratori Fca dopo un 2019 negativo, con l’estensione della cig e la riduzione dell’occupazione.

Il tribunale di Hamm ha invece respinto il ricorso dei due dirigenti tedeschi per il rogo Thyssen. Andranno in carcere per scontare 5 anni per omicidio colposo e incendio doloso per negligenza. Per la Cgil Torino è stato “scacciato il fantasma dell’impunità”. Secondo la Ces inoltre, in 6 paesi dell’Unione i lavoratori stanno peggio di 10 anni fa. La situazione è peggiorata anche in Italia.

Si è aperta, infine, la trattativa per il rinnovo del contratto del settore calzature. Gli addetti interessati sono 75.000. La richiesta economica di Filctem, Femca e Uiltec, presentata nella piattaforma unitaria, è di 115 euro di media per il triennio 2020-22.

ANALISI E APPROFONDIMENTI

«Lavialibera», una rivista per un mondo diverso
di Emiliano Sbaraglia

I diritti di nuova generazione
di Silvia Ciucciovino

Cambiare il sistema, si deve
di Simona Ciaramitaro

Innovazione, se i lavoratori hanno paura
di Stefano Iucci

Processi in stallo: a Catanzaro non c’è personale
di Pasquale Petrolo

Tutti i danni dei «decreti insicurezza»
di Carlo Ruggiero

Consultori, una conquista da difendere
di Roberta Lisi

La voce dei precari in lotta per la dignità
di Emanuele Di Nicola