Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Appalti in Toscana, sciopero e presidio

Sindacati: Fs paghi premio risultato a lavoratori
Foto: Foto Filt Cgil Veneto
  • a
  • a
  • a

Stop di 24 ore per i lavoratori delle pulizie e dei servizi accessori per i treni. "Assistiamo alla pubblicazione di gare che non garantiscono il lavoro e il salario a chi in questo settore opera da anni" spiegano Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti

Sciopero oggi (giovedì 13 luglio) di 24 ore dei lavoratori degli appalti ferroviari (pulizie e servizi accessori) in Toscana, con presidio sotto la sede della Regione (in via di Novoli) a partire dalle ore 11. Gli appalti ferroviari attraversano da tempo uno stato di profonda incertezza per i lavoratori. "Assistiamo alla pubblicazione di gare che non garantiscono il lavoro e il salario a chi in questo settore opera da anni, questo in un momento in cui ci sono risorse economiche destinate e lavoro da svolgere per rendere un servizio di trasporto ai cittadini sempre migliore" si legge in una nota di Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti Toscana: "Riteniamo necessario che si utilizzino gli strumenti necessari per mettere in sicurezza questo settore e dare a esso e a chi vi opera una necessaria stabilità di lavoro e di prospettiva, elementi indispensabili per un migliore servizio, ma anche per il rispetto dei diritti di chi lavora".

Per Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti Toscana ci sono "le condizioni per fare questo e riteniamo non più rimandabile un percorso di confronto che operi in questa direzione. Non accettiamo che questo settore diventi terreno di conquista per avventurieri che hanno il solo obiettivo di fare profitti scaricando i problemi sulla collettività e sulle spalle dei lavoratori. Dobbiamo impedirlo, e non può essere questo solo un obiettivo delle organizzazioni sindacali".