In evidenza:
Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Vercelli: accordo sulla detassazione dei premi di risultato

  • a
  • a
  • a

Unione Industriale e sindacati firmano un accordo che prevede agevolazioni fiscali per le aziende che riconoscono ai lavoratori premi destinati a migliorare le performance aziendali Incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza e innovazione

Unione Industriale e sindacati vercellesi firmano un accordo che prevede agevolazioni fiscali per le aziende che riconoscono ai lavoratori premi di risultato destinati a migliorare le performance aziendali Incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza e innovazione. Sono queste le caratteristiche che dovranno avere i premi riconosciuti ai dipendenti delle Aziende vercellesi  e che potranno beneficiare di una de-tassazione. Lo stabilisce un accordo firmato, lo scorso 28 luglio, tra Unione Industriale del Vercellese e della Valsesia e Cgil Vercelli Valsesia, Cisl Piemonte Orientale e Uil Biella Vercelli. 

La de-tassazione degli importi erogati a titolo di premio di risultato - prevista nei contratti aziendali o territoriali - ha lo scopo di favorire la crescita delle competitività e lo sviluppo delle imprese locali, nonché accrescere il potere d’acquisto dei lavoratori che possono beneficiarne in virtù della Legge di Stabilità 2016. 

Le imprese che possono beneficare delle agevolazioni fiscali indicate nell’accordo devono aderire a Confindustria e avere sede nel Vercellese, sebbene si applichi a tutti i dipendenti dell’azienda, compresi coloro che risultano occupati presso sedi o stabilimenti al di fuori della provincia di Vercelli.  I premi saranno sottoposti al trattamento fiscale agevolato qualora le imprese adottino un sistema di indicatori in grado di misurare gli effettivi incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza e innovazione avvenuti in nell’arco di un periodo congruo. 

L’accordo prevede, inoltre, la possibilità per il lavoratore di scegliere le modalità di corresponsione del premio, compresa l’eventualità che venga corrisposto, in tutto o in parte, tramite prestazioni di welfare aziendale. Inoltre, per incentivare una organizzazione del lavoro che accresca la motivazione dei lavoratori, Confindustria e sindacati potranno attivare sul territorio iniziative volte ad accrescere la cultura del coinvolgimento paritetico dei dipendenti nell’organizzazione del lavoro. Infine, la verifica dell’applicazione e del monitoraggio dell’accordo è affidata a un Comitato preposto, così come la stesura di una relazione descrittiva dei premi istituiti nel territorio.