Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

La vertenza

Whirlpool: Sindacati, il governo passi dalle promesse ai fatti

19 ottobre 2021: presidio Elica e Whirlpool al Mise
Foto: Marco Merlini
  • a
  • a
  • a

Nell’incontro tenuto oggi al ministero dello Sviluppo economico, con la presenza del ministro Orlando e della Vice Ministra Todde, "il governo ha ribadito la volontà di assicurare la continuità occupazionale per i lavoratori di Napoli, ma alla nostra richiesta di azioni concrete, non è ancora arrivato alcun dettaglio operativo". Lo affermano Fim, Fiom, Uilm nazionali e di Napoli.

"Si è anche sottolineato - proseguono i sindacati - che la stessa Whirlpool non ha rifiutato in linea di principio la possibilità di un trasferimento di azienda, ma si è riservata di valutare con i legali l’eventuale operazione. Invitalia, nel confermare la progressione del consorzio, ha annunciato che gli impegni industriali ad oggi assunti confermano la disponibilità ad assorbire tutti i lavoratori napoletani ed a presentare il piano definitivo il 15 dicembre".

Come sindacato dunque "constatiamo che all'impegno politico non è ancora seguita alcuna azione concreta da parte del governo davvero utile a garantire il passaggio diretto dei lavoratori. Chiediamo quindi ai Ministri Giorgetti e Orlando e alla Vice ministra Todde di declinare finalmente gli strumenti con cui intendono intervenire, poiché le promesse non possono e non devono rimanere inevase.
Intanto proseguiremo la nostra vertenza legale e venerdì 29 ottobre manifesteremo con tutti i lavoratori di Whirlpool presso la sede di Cassinetta in provincia di Varese". Il tavolo al mise è stato aggiornato a martedì 2 novembre".