Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Terni

Ast, prosegue il confronto per tutelare occupazione e salario

Foto: Acciai Speciali Terni 
  • a
  • a
  • a

Le segreterie territoriali di Fim, Fiom, Uilm, Fismic, Ugl, Usb si sono incontrate questa mattina con il dottor Alessandro Rusciano, direttore del personale e l’ingegner Dimitri Menecali, direttore di stabilimento di Acciai Speciali Terni, per valutare la situazione del cambio di appalto relativo al metal recovery tra Ilserv e Tapojarvi, dopo la dichiarazione dello stato di agitazione e gli scioperi proclamati nei giorni scorsi.

I sindacati hanno ribadito che Ast doveva assicurare, nello specifico, la tutela dei livelli occupazionali in questo appalto, nonostante si prevedessero modalità operative e industriali sostanzialmente diverse, come sottoscritto in data 8 giugno 2021.

Acciai Speciali Terni si è impegnata a costituire un monitoraggio per arrivare al rispetto di quanto concordato, con la prosecuzione dei tavoli deputati al confronto tra le parti e attraverso un calendario di riunioni per discutere le eventuali problematiche emerse. La prossima riunione è fissata per il 9 settembre 2021. Ast, inoltre, si impegna a prorogare il cambio d’appalto di 30 giorni. Questo consente ai tavoli in essere di trovare le soluzioni e le mediazioni senza correre con il tempo.

I sindacati ritengono questo un primo importate risultato e sono pronte a sostenere le proposte per tutelare l’occupazione e il salario dei lavoratori coinvolti.