Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Il movimento

Amazon, la solidarietà del sindacato europeo

Foto: Elle, Gettyimages
  • a
  • a
  • a

Nel giorno del primo sciopero che coinvolge l'intera filiera Amazon - lavoratori diretti e in appalto del settore della logistica e lavoratori somministrati - si moltiplicano gli attestati di solidarietà. Dagli addetti di Bessmer in Alabama alle federazioni europee e internazionali come Uniglobal Union o la European Transport Federation of Workers', dai sindacati spagnoli alla confederazione europea, Etuc,  che, durante la riunione del proprio comitato esecutivo, ha approvato un ordine del giorno ad hoc.

"Si tratta di un momento storico per le relazioni industriali in Amazon, in Italia, in Europa e in tutto il mondo. È la prima volta che si tiene uno sciopero generale che coinvolge l'intera filiera - con lavoratori diretti e indiretti, somministrati e a tempo. I lavoratori iniziano a organizzarsi nel sindacato per lottare contro un lavoro disumanizzante. Il comportamento inaccettabile di Amazon dimostra la sua cronica indisponibilità a impegnarsi in un dialogo con i sindacati e a stabilire un sistema di relazioni industriali giusto e trasparente". 

Così inizia la dichiarazione che ricorda le ragioni che hanno spinto i lavoratori italiani a incrociare le braccia per condizioni di lavoro dignitose: il controllo dei carichi di lavoro e dei ritmi imposti dalla multinazionale; la verifica e la negoziazione dei turni; un appropriato e corretto inquadramento; la riduzione delle ore di lavoro per i driver; buoni pasto; rimborsi adeguati per le spese di viaggio; il rispetto della clausola sociale e l'assunzione automatica del personale in caso di cambio appalto; i premi di produttività; l'indennità Covid19; risarcimento per danni e incidenti per i driver; formazione; salute e sicurezza; stabilizzazioni per i lavoratori a termine.

Il Comitato esecutivo della Confederazione europea dei sindacati esprime dunque solidarietà con tutti coloro che oggi hanno scioperato in Italia e - aggiunge - "sostiene con forza le loro richieste per condizioni di lavoro eque e il pieno rispetto dei diritti sindacali e dei lavoratori" Per questa ragioni chiede ad Amazon di instaurare relazioni di dialogo sociale e sindacale appropriate, di rispettare le disposizioni in materia di contrattazione collettiva e ricorda la funzione di responsabilità sociale che multinazionali come Amazon devono avere nei confronti dei propri lavoratori e della collettività".