Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

guerra

Diario

L'unica soluzione è costruire l'alternativa alla guerra

Sergio Bassoli

È possibile parlare di pace, di convivenza, di diritti, di negoziato mentre l'esercito russo bombarda e distrugge le città, occupa parte dell'Ucraina, ammazza i civili inermi e violenta le donne? Sì, non è solo possibile, è indispensabile farlo per non essere trascinati dentro la spirale di violenza e di odio che la guerra si porta dietro. Racconto di frontiera dall'ultimo viaggio umanitario promosso dalla Cgil