Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

In Trentino è ancora sciopero dei trasporti

Umbria, Spi Cgil contro i tagli al Tpl: anziani penalizzati
Foto: da PublicDomainPictures
  • a
  • a
  • a

Autobus e treni locali si fermano dalle 11 alle 15 per la protesta indetta unitariamente da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Faisa che chiedono un "rinnovo dignitoso" del contratto di secondo livello

A poco più di un mese dal primo sciopero per il rinnovo del contratto di secondo livello i dipendenti di Trentino Trasporti sono pronti a incrociare nuovamente le braccia. Autobus e treni locali si fermeranno dalle 11 alle 15 di oggi, mercoledì 27 novembre, per la protesta indetta unitariamente da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Faisa. Il personale dell'officina e degli impianti fissi sciopererà nelle ultime quattro ore di ogni turno. Sempre mercoledì, inoltre, è in programma un presidio di protesta in piazza Dante a partire dalle 12.

Dopo lo sciopero di ottobre la trattativa con la Provincia non ha fatto ancora nessun significativo passo avanti: “Quanto messo sul tavolo collegato all'aumento della produttività è una cifra assolutamente insufficiente per assicurare un rinnovo dignitoso a lavoratori che hanno il contratto bloccato dal 2001”, dicono i segretari provinciali Stefano Montani (Filt Cisl), Massimo Mazzurana (Fit Cisl), Nicola Petrolli (Uiltrasporti) e Michele Givoli (Faisa Cisal).