Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Lombardia, un passo avanti per la rappresentanza

Lombardia, un passo avanti per la rappresentanza
  • a
  • a
  • a

La direzione interregionale del lavoro raccoglie le indicazioni delle parti sociali e accelera il percorso: al via il sistema per misurare le elezioni delle Rsu. Lattuada (Cgil Lombardia): è un fatto rilevante, siamo pronti a farci “fotografare”

MILANO - Un passo decisivo per l'applicazione del testo unico sulla rappresentanza sindacale. Ai blocchi di partenza in Lombardia il sistema per raccogliere i dati delle elezioni Rsu, così come previsto dall'accordo tra le parti sociali. L'accelerazione decisiva è stata impressa dalla direzione interregionale del lavoro di Milano che – dopo una serie di incontri tra sindacati e Assolombarda – ha invitato ciascuna direzione territoriale a costituire il Comitato provinciale dei garanti, cioè l'organismo che avrà il compito di raccogliere e misurare i dati delle elezioni Rsu.

“La circolare che dà avvio concreto alla misurazione della rappresentanza è un fatto rilevante”, osserva il segretario generale della Cgil Lombardia Elena Lattuada. “Il sindacato confederale è pronto a farsi fotografare nella composizione degli iscritti e dei voti raccolti per le elezioni delle Rsu. Anche così sarà evidente a tutti, istituzioni e sistema delle imprese, la reale rappresentatività e il ruolo sociale delle organizzazioni sindacali. Su questo ci sentiamo impegnati a ogni livello, territoriale, regionale e nazionale”.

Dello stesso avviso il numero uno della Cisl Lombardia Osvaldo Domaneschi, “La nota della direzione interregionale, dopo un lungo confronto con le organizzazioni sindacali e con Assolombarda, sostiene in modo deciso l'avvio della seconda gamba su cui si regge l'accordo unitario sulla rappresentanza sindacale. Finalmente avremo un sistema che garantisce la raccolta dei dati relativi alle elezioni Rsu. Ci auguriamo che questa iniziativa, che riguarda tutta l'Italia di Nord-Ovest aiuti a recuperare il tempo perso e che la misurazione della rappresentanza, così come prevista dall'accordo, sia portata al più presto a regime”.

Il leader della Uil Milano e Lombardia Daniele Bailo sottolinea come sia “è importante avere dato seguito, con una nota condivisa con la direzione interregionale del lavoro, all'attivazione e alla costituzione dei comitati territoriali. Auspichiamo che questo acceleri un iter già lungo per consentire la misurazione della rappresentanza e rappresentatività del sindacato confederale. Monitoreremo la situazione – conclude – cercando di facilitare e sollecitare le strutture territoriali, così come le stesse confederazioni nazionali hanno fatto con Confindustria in una recente lettera al ministro Poletti”.

LEGGI ANCHE:
Le parti sociali scrivono a Poletti: intervento urgente
Carta e Testo Unico: due documenti, un’unica ispirazione, V.Bavaro