Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Giornale Radio del Lavoro Edizione delle 18:00

  • a
  • a
  • a

A cura di Giorgio Sbordoni

Bentrovati all’ascolto del notiziario di RadioArticolo1. In studio Giorgio Sbordoni.   Giustizia in consegna. La Cgil promuove un’azione legale per condotta discriminatoria nei confronti di Deliveroo, una delle principali multinazionali del cibo a domicilio. È la prima volta che accade in Europa e si tratta della prima applicazione della legge 128 del 2019. Sul banco degli imputati Frank, come viene chiamato l'algoritmo che penalizzerebbe chi sciopera. Ai nostri microfoni, Giacomo Stagni, segretario confederale della Camera del lavoro di Bologna. (sonoro)   Natale a tasche vuote. I dipendenti della Express Speedy, azienda che lavora sulla città di Roma in appalto per Poste Italiane, aspettano ancora gli stipendi di novembre, nell'indifferenza - denuncia il sindacato - dei dirigenti della committente, che pure ne sono al corrente. Chiesto l'intervento del governo, in qualità di azionista di maggioranza, affinché vigili sulla corretta applicazione di quanto previsto dalle norme di legge.   Buio pesto. I lavoratori di Auchan si preparano alla mobilitazione del 23 dicembre. Sono in molti a non sapere ancora il proprio destino. Il servizio di Davide Colella. "A Natale non vogliamo regali. A scriverlo, in un volantino che verrà distribuito lunedì, durante la mobilitazione, gli addetti di Auchan e Simply della Lombardia. Chiediamo solo solidarietà verso la nostra lotta e che questo gruppo di migliaia di lavoratori, che nonostante tutto vanno avanti con professionalità e impegno, non venga distrutto per sempre”. (sonoro) 8 le ore di sciopero proclamate a livello nazionale e manifestazione a Milano dalle 10 alle 13 contro il piano di riorganizzazione. In regione sono 3.100 i dipendenti non inclusi nel progetto. 650 sono solo nella sede di Rozzano; oltre 1.000 nei 7 ipermercati sul territorio che ancora non hanno trovato una destinazione. Prevista una riduzione delle superfici dei punti vendita mediamente del 30-50 per cento - spiegano i sindacati -. Con il rischio che Conad crei una “bad company” dove abbandonare gli esuberi. Nei negozi già passati di mano, i lavoratori stanno soffrendo per un peggioramento delle condizioni di lavoro riguardo a orari, turni e festività.   Un infrangibile tetto di cristallo. Nella Pubblica Amministrazione, le donne, con un percentuale del 56,9 per cento, sono una larga maggioranza. Eppure quelle ai vertici diventano sparuta minoranza - appena il 14,4 per cento. La quota più bassa si registra nelle Province, nelle Città metropolitane e nelle Università.   Vi racconto l'inferno dei corrieri. Ieri a Roma il regista Ken Loach ha presentato il suo ultimo film, "Sorry We Missed You". "Il lavoro - ha detto - oggi è intollerabile, c'è sfruttamento oltre ogni limite. Bisogna organizzarsi per ottenere condizioni migliori. Il sindacato può fare qualcosa, scendere nelle strade e parlare con le persone".   La Camera vota sì all'impeachment per Donald Trump. L'attuale inquilino della Casa Bianca è il terzo della storia a subire questo procedimento dopo Johnson nel 1868 e Clinton nel 1998. Due le accuse: abuso di potere per aver fatto pressioni al leader ucraino perché aprisse un'inchiesta sul democratico Joe Biden in cambio di aiuti militari e ostruzione al Congresso. La parola passa ora al Senato. A gennaio inizierà un processo. Se meno dei due terzi dei componenti voteranno per ritenerlo colpevole, resterà in carica. In caso contrario verrà rimosso e sostituito dal vice presidente.   È tutto. Per riascoltarci e saperne di più RadioArticolo1.it