Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Giornale Radio del Lavoro Edizione delle 11:00

  • a
  • a
  • a

A cura di Giorgio Sbordoni

Bentrovati all’ascolto del notiziario di RadioArticolo1. In studio Giorgio Sbordoni. Strage sul lavoro. Quattro persone sono morte in un incidente stradale avvenuto questa mattina in provincia di Lecce. Secondo le prime ricostruzioni, un’auto, probabilmente dopo un sorpasso, ha impattato con un camion della Eco.man Salento, fermo sul ciglio della strada e adoperato per potare degli ulivi. Le vittime sono il conducente della vettura e 3 operai intenti a lavorare. Un quarto operaio, che si trovava sul cestello, è stato ricoverato in condizioni gravissime. Dall’inizio dell’anno le vittime sono 653. Generazione pubblica. Tra poco, presso la sede nazionale della Cgil, la conferenza stampa di presentazione del sito web concorsipubblici.fpcgil.it, una piattaforma, unica nel suo genere, per informare e formare chi aspira a entrare, ora e nei prossimi anni, nelle amministrazioni pubbliche. Diretta su RadioArticolo1. Ai nostri microfoni Fabrizio Rossetti, segretario nazionale della Fp Cgil. (sonoro) Un mondo alla rovescia. Nelle Marche, il 28 per cento dei lavoratori vive al di sotto della soglia di povertà. È quanto emerge dai dati elaborati dall’Ires regionale e forniti dall’Inps. Per la Cgil, la recente ripresa occupazionale è alimentata quasi esclusivamente da precari, discontinui e addetti a tempo parziale, a discapito dei contratti stabili e a tempo pieno. C’è chi dice no. Alla Jcolors di Finale Emilia, i sindacati proclamano lo stato d'agitazione e un primo pacchetto di 16 ore di sciopero, da effettuarsi nei prossimi giorni, con il blocco di tutte le flessibilità e delle ore straordinarie. E’ la risposta a una procedura di licenziamento collettivo per ulteriori 40 lavoratori, dopo i ripetuti ridimensionamenti degli ultimi anni, l’ultimo appena quattro mesi fa. Donne in ascolto. L'iniziativa della Cgil calabrese è stata lanciata ieri, in occasione della giornata internazionale per l'eliminazione della violenza di genere. Veri e propri sportelli, dislocati nelle camere del lavoro, a sostegno delle problematiche delle donne, offrendo non solo la già avviata tutela legale, ma anche la disponibilità a prendere in carico tematiche di genere, familiari, sociali e relazionali. La terra trema. Una forte scossa di terremoto di magnitudo 6.5 ha colpito alle 2:54, ora locale, la costa settentrionale dell'Albania, vicino Durazzo. Il primo bilancio parla di 6 vittime. centinaia i feriti. Il servizio di Stefano Milani. E' stato avvertito fino in Puglia e Basilicata il terremoto che ha colpito la parte nord dell'Albania in tarda notte. Per ora è arrivato a sette il bilancio ufficiale delle vittime. Per sei di loro non c’è stato scampo. I loro corpi sono stati ritrovati sotto alle macerie di palazzi crollati a Thumana, una località a circa 40 chilometri da Tirana e a Durazzo. Il sesto decesso a Kurbin, dove un uomo si è gettato dal balcone per tentare di mettersi in salvo. ma la conta è destinata a salire in queste ore. Proseguono intanto le operazioni di soccorso. Il premier albanese Edi Rama ha parlato su Facebook di "momenti drammatici, in cui bisogna mantenere la calma e stare vicini l'uno all'altro”. La scossa è stata distintamente sentita anche nella capitale Tirana, dove la gente è scesa in strada in preda al panico. Una seconda scossa, di magnitudo 5.4, è stata registrata questa mattina alle 07:08 ora locale. È tutto. Per riascoltarci e saperne di più RadioArticolo1.it