Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Giornale Radio del Lavoro Edizione delle 13:00

  • a
  • a
  • a

A cura di Davide Colella

Bentrovati all’ascolto del notiziario di RadioArticolo1. In studio Davide Colella. La lotta paga. In arrivo la firma tra sindacati e ArcelorMittal per il rilancio dell'Ilva e della produzione siderurgica italiana. Il servizio del nostro inviato davanti al Mise, Giorgio Sbordoni. Un’importante vittoria del sindacato che questa notte, dopo una trattativa andata avanti per ore, ha ottenuto quanto chiesto fin dall'inizio della vertenza Ilva. ArcelorMittal assumerà subito 10.700 lavoratori, riconoscendo loro salario, anzianità e il mantenimento dell'Articolo 18. La cifra di tute blu indicata nell’intesa equivale agli addetti realmente impiegati oggi negli stabilimenti, al netto del ricorso alla cassa integrazione. Parallelamente l'azienda darà il via a un piano di incentivazione alle uscite volontarie. Soddisfazione anche a Genova dove l'organico è stato confermato. Ora si attende l'avvio dell'incontro plenario al ministero dello sviluppo economico dove il governo ha convocato le parti per la firma. L’ultima parola spetterà ai lavoratori per ratificare l'accordo tramite referendum. Colazione indigesta. Assemblea pubblica questa mattina a Pretoro, nel Teatino, davanti ai cancelli del biscottificio Lazzaroni. E' il quarto giorno di sciopero dei lavoratori per respingere il trasferimento dell'attività a 130 chilometri di distanza, a Isola del Gran Sasso, in provincia di Teramo. E prosegue lo sciopero nelle sedi siciliane della Tmb. Lo stop di quattro ore fino a venerdì per gli addetti dell'impresa di installazione di impianti elettrici è stato indetto per il mancato pagamento degli stipendi, la non applicazione del contratto e i 21 licenziamenti annunciati. Sangue su sangue. Due incidenti mortali sul lavoro in poche ore. A Fulgatore, nel Trapanese, un agricoltore di 66 anni è precipitato in un pozzo artesiano. A Napoli, all'interno del plesso scolastico "Città metropolitana" di Bagnoli, è deceduto il titolare di un'azienda di ascensori. L'uomo si trovava all'interno della fossa quando si è accasciato. Dai rilievi è stato accertato che a ucciderlo è stata l'anidride carbonica fuoriuscita dalle pareti perimetrali del vano. Superata quota 500 vittime dall'inizio dell'anno. Democrazia è. Presentata a Bari la quinta edizione delle Giornate del Lavoro, in programma a Lecce dal 13 al 16 settembre. Sull’iniziativa della Cgil, ai nostri microfoni il segretario confederale Nino Baseotto. (sonoro) Tutti fermi. Il leader della Ugtt, il principale sindacato confederale tunisino, ha annunciato uno sciopero generale. La protesta contro l'immobilismo del governo che ha lasciato scivolare in campo negativo tutti gli indicatori economici del paese. E’ tutto. Per riascoltarci e saperne di più RadioArticolo1.it