Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Basta muri

  • a
  • a
  • a

Associazioni e reti sociali si preparano per la Marcia della Pace, in programma il 7 ottobre. Un no collettivo a ogni forma di violenza. Con Sergio Bassoli, Rete della Pace, Elisa Marincola, Articolo 21. A cura di Stefano Milani

In questo mese che ci separa dalla storica marcia Perugia-Assisi (la prima edizione risale al 24 settembre 1971 grazie ad un'idea di Aldo Capitini) parleremo con le tante associazioni e reti sociali che prenderanno parte, il prossimo 7 ottobre, ai 24 chilometri che separano il capoluogo umbro dal capoluogo francescano. Quest'anno è l'edizione numero 23 e, come ricordano i promotori, si inserisce in un clima sociale a dir poco complicato. "Le numerose crisi che affliggono le nostre società - racconta ai microfoni di RadioArticolo1 Sergio Bassoli della Rete della Pace  hanno intaccato le fondamenta della democrazia, riportando alla luce un atteggiamento violento e aggressivo nei confronti di uomini e donne che vivono in condizioni di miseria e in pericolo di vita, accusandoli di essere la causa dei nostri problemi". Su questi temi un ruolo cruciale lo gioca il mondo dell'informazione che, secondo Elisa Marincola dell'associazione Articolo21, "deve tornare a fare il giornalismo d'inchiesta e di approfondimento per smascherare tutte le bugie su sicurezza e immigrazione". (Stefano Milani)