Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Giornale Radio del Lavoro Edizione delle 11:00

  • a
  • a
  • a

A cura di Giorgio Sbordoni

Bentrovati all’ascolto del notiziario di RadioArticolo1. In studio Giorgio Sbordoni Senza tornare a casa. L’ultima vittima ieri sera a Roma, dopo 24 ore di agonia. L’uomo era un idraulico, lunedì era precipitato nel vuoto in seguito al crollo di un lucernaio mentre era intento all’allestimento di una carrozzeria a Dragona, una frazione della Capitale. Trasportato in condizioni critiche all'ospedale San Camillo, non ce l’ha fatta. E’ il 260esimo morto dall’inizio dell’anno.  E intanto oggi a La Spezia, teatro del grave incidente che è costato la vita a un operaio di un cantiere navale, sciopero generale di otto ore al grido di Fermiamo la strage e sit in davanti alla Prefettura. A Mantova i metalmeccanici si fermano per quattro ore, con un presidio davanti all'azienda Belleli, dopo la quinta vittima dall'inizio dell'anno. Ai nostri microfoni il segretario confederale della Cgil, Franco Martini. (sonoro) FedEx e il “pacco” ai lavoratori. Dopo l'acquisizione di Tnt, previsti 361 esuberi, un centinaio di trasferimenti forzati e la chiusura di 24 filiali. Tagli immotivati e inaccettabili per un'azienda in salute, che cerca solo il profitto, è la denuncia dei sindacati, che si preparano allo sciopero generale di domani. Direzione sbagliata. La Cgil, sentita ieri dalle commissioni speciali riunite di Camera e Senato, boccia il documento di economia e finanza. Il servizio di Stefano Milani. Un documento tecnico in cui mancano elementi programmatici e si va nella direzione sbagliata. Corso d’Italia stronca il Def 2018 e sottolinea come la scelta del nuovo esecutivo dovrebbe essere quella di deviare o meno dal sentiero stretto di austerità, flessibilità condizionata e svalutazione competitiva. Un sentiero suggerito dal Governo uscente, da perseguire con politiche di impronta liberista, senza affrontare il problema dei nodi strutturali del Paese: riduzione povertà e disuguaglianze sociali; piena e buona occupazione; rafforzamento della spesa pubblica; lotta all'evasione e sistema fiscale più equo e progressivo, non flat tax e condoni; nuova riforma organica delle pensioni, flessibile e che dia risposte ai giovani. Per la Cgil occorre rovesciare la prospettiva di gestione dei conti pubblici dando priorità alla crescita e allo sviluppo, per questo rilancia il suo Piano del Lavoro. Una storia di riscatto. Alessandro, 46 anni, recluso a Rebibbia dal 1995, è il primo detenuto a ricevere il premio nazionale "Sulle ali della libertà", dopo essere stato il primo, in Italia, ad aver conseguito alla Sapienza un dottorato di Ricerca in carcere. Stop alle guerre e agli attacchi sui bambini. Yemen, Bangladesh, Sud Sudan, Afghanistan, Gaza, l’Unicef pubblica un appello in difesa dei minori. Durante i primi quattro mesi dell'anno non c’è stata tregua. Le parti in conflitto continuano a ignorare una delle regole basilari: la protezione dei più piccoli. Ieri la notizia di una neonata palestinese di 8 mesi morta per aver respirato i gas lacrimogeni lanciati dall’esercito israeliano. E’ tutto. Per riascoltarci e saperne di più RadioArticolo1.it