Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

L'iniziativa

Un fuoriconferenza per fare pace con le droghe

  • a
  • a
  • a

La rete di organizzazioni per la riforma delle politiche in tema di uso e abuso di sostanze, a cui aderisce la Cgil, promuove il 26 novembre a Genova la giornata di dibattiti e riflessioni “Stop war on drugs”, prima della Conferenza nazionale convocata dal governo

 

Un “fuori conferenza” per ragionare sui temi che nell’iniziativa governativa non hanno adeguato spazio, dalla riduzione del danno al sistema dei servizi, dalle politiche di intervento ai problemi legati all’uso e all’abuso delle sostanze. È questo il senso di “Stop war on drugs: facciamo la pace con le droghe e con chi le usa” promossa a Genova da una rete di organizzazioni ed enti per la riforma delle politiche sulle droghe, a cui aderisce la Cgil, per venerdì 26 novembre, prima della VI Conferenza nazionale sulle droghe convocata dal governo il 27 e 28 novembre. Al centro del dibattito, trasmesso in diretta su Collettiva dalle 10 alle 19, buone pratiche, strumenti, risultati concreti, approcci pragmatici e convenienti per tutti, verso un modello alternativo di regolazione sociale del consumo di sostanze e promozione della salute e un sistema di interventi alternativo all’attuale modello repressivo, penale e patologico. Un’occasione per ribadire che è necessario invertire la rotta e riformare le politiche sulla base delle evidenze, a 60 anni dalla convenzione unica sulle droghe delle Nazioni Unite e a oltre 30 anni dalla legge italiana, che è la più repressiva d’Europa.

Il programma della conferenza, che si svolge nella sala del Capitano di Palazzo San Giorgio, prevede tre sessioni a tema: “La Riforma delle politiche fra leggi e referendum: depenalizzazione, decriminalizzazione, legalizzazione”; "Dalla Riduzione del Danno verso una regolazione sociale del consumo di droghe"; “Le esperienze internazionali di depenalizzazione e regolazione legale della cannabis e le convenzioni internazionali”. Nel pomeriggio, alle 17.30, un dialogo con la ministra per le Politiche giovanili Fabiana Dadone, titolare della delega sulle droghe, a cui prendono parte Stefano Vecchio (Forum Droghe), Cnca, Itardd, ItanPud, Cgil, Antigone, Società della Ragione, Lila, Ass. L. Coscioni. Il “fuori conferenza” proseguirà poi il 27 e 28 novembre al Circolo Cap, con approfondimenti e riflessioni seguendo i lavori della Conferenza governativa di Genova.

Il programma
“Stop war on drugs: facciamo la pace con le droghe e con chi le usa”

Ore 10,00: Saluti di Domenico Chionetti – Comunità di San Benedetto al Porto
Ore 10.10: Saluti Cgil Genova
Ore 10.15: Saluto Paolo Emilio Signorini, Presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure occidentale
Ore 10,20-10,40: Susanna Ronconi: introduzione
Ore 10.40 -11.00 Intervento di Luigi Ciotti

Ore 11.00 - 13.00 1° Sessione “La Riforma delle politiche fra leggi e referendum: depenalizzazione, decriminalizzazione, legalizzazione” (Coordina Franco Corleone)
- Introduzione. Le proposte di riforma delle leggi. Stefano Anastasia, Portavoce della conferenza dei Garanti territoriali dei detenuti
- Politiche sulle droghe e effetti su carcere. Mauro Palma, garante nazionale dei detenuti
- Per un sistema degli interventi alternativo al modulo penale e patologico. Riccardo De Facci CNCA
- Sanzioni amministrative, la repressione quotidiana. Hassan Bassi, Forum Droghe
- Quale riforma con quale strumento. Interventi di Giulia Crivellini, Letizia Valentina Lo Giudice, Riccardo Magi, Anna Rossomando, Maria Pia Scarciglia, Antonella Soldo

Ore 13.00 - 14.00 Pausa Pranzo

Ore 14.00 – 16.00 2° Sessione "Dalla Riduzione del Danno verso una regolazione sociale del consumo di droghe" (coordina Susanna Ronconi)
- Introduzione. Dalla RdD alla regolazione sociale (Susanna Ronconi, Forum Droghe)
- Le politiche sulle droghe come regolazione sociale (Peter Cohen in dialogo con Claudio Cippitelli, Parsec/Forum Droghe e Pino di Pino, Itardd)
- Oltre il danno, la salute e il piacere (intervista con Carl Hart) Video
- “Over the influence”. Consumo controllato, autoregolazione, culture sociali (dialogo con Maria Teresa Ninni, Itanpud)
Pratiche di sostegno alla regolazione e promozione della salute (dialogo tra Stefano Vecchio Forum Droghe e Lorenzo Camoletto CNCA)

Ore 16.00 – 17.30 3° Sessione “Le esperienze internazionali di depenalizzazione eregolazione legale della cannabis e le convenzioni internazionali” (Coordina Marco Perduca)
- Introduzione. Le politiche di riforma nel mondo e il rapporto con le convenzioni internazionali. Leonardo Fiorentini - Forum Droghe
- Regolamentazione legale della cannabis, le esperienze di Canada, Uruguay e USA. Nazlee Maghsoudi, Knowledge Translation Manager presso il Centre on Drug Policy Evaluation, Dr. Daniel Radío Presta, Segretario Generale della Giunta Nazionale di Droghe e Presidente dell'Istituto di Regolamentazione e Controllo del Cannabis in Uruguay, Maritza Perez, direttrice ufficio di Washington DC, Drug Policy Alliance, Mauro Guarinieri, RCF Consortium Coordinator, International Network of People who Use Drugs (INPUD) 
- Le riforme in Europa, i casi di Lussemburgo e Malta. Rappresentante Lussemburgo (invitata Ministra della Salute)*, Andrew Bonello, direttore di Releaf Malta
- L’impegno dell’Italia nei contesti internazionali. Benedetto Della Vedova, Sottosegretario agli Affari Esteri*

Ore 17,30 – 18,30 Dialogo con la Ministra On.le Fabiana Dadone
Coordina: Stefano Vecchio (FD) partecipano CNCA, Itardd, ItanPud, CGIL, Antigone, Società della Ragione, LILA, Ass. L. Coscioni 

*in attesa di conferma

Rivedi la diretta/Prima parte