In evidenza:
Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Gli appuntamenti

Le iniziative dei territori per i 50 anni dello Statuto

  • a
  • a
  • a

Camere del Lavoro e strutture regionali hanno organizzato per oggi tanti eventi, soprattutto in diretta sui propri canali social. L'emergenza sanitaria non ha fermato la voglia di celebrare una data attesa

In occasione dei 50 anni dall’approvazione dello Statuto dei Lavoratori sono tante le iniziative promosse dalle Camere del Lavoro e dalle Cgil regionali. A questa data moltissime strutture guardavano da mesi e purtroppo anche stavolta l’incertezza dovuta all’emergenza sanitaria ha reso impossibile la realizzazione di tanti eventi già ideati o programmati.

Vi diamo qui alcuni degli appuntamenti previsti nella giornata di oggi.

In apertura potete guardare un video del dipartimento comunicazione della Cgil di Torino nel quale i segretari generali della Filcams, della Filt e del Nidil, Maria Grazia Gabrielli, Stefano Malorgio e Andrea Borghesi, parlano dello Statuto e del contesto attuale del mondo del lavoro in Italia. I tre leader sindacali avrebbero dovuto partecipare a un convegno che per ovvie ragioni è stato rimandato al prossimo autunno.

In Campania, la Cgil ha promosso una discussione in diretta Live, a partire dalle ore 11:00, sulla sua pagina Facebook e sul sito www.cgilcampania.it dal titolo “1970/2020 #FuturoAlLavoro 50 anni dello Statuto dei Lavoratori”. Una diretta ricca di ospiti, testimonianze video e contributi fotografici per ripercorrere gli ultimi 50 anni della storia dei diritti sindacali e tracciare una visione di quello che sarà il mondo del lavoro ai tempi della pandemia. A confrontarsi il segretario generale della Cgil regionale, Nicola Ricci e i segretari generali delle Camere del Lavoro di Napoli, Avellino, Benevento, Caserta e Salerno, Walter Schiavella, Franco Fiordellisi, Luciano Valle, Matteo Coppola e Arturo Sessa, con l’intervento finale del segretario generale della Cgil, Maurizio Landini.

Dal Sud al Nord, la Cgil di Monza e Brianza ha organizzato una mostra virtuale per celebrare il 50esimo anniversario della nascita dello Statuto dei Lavoratori. Una “personale” dedicata a Walmer Bordon, artista operaio che, in oltre quarant’anni, ha vissuto i luoghi della fabbrica, affiancando l’impegno lavorativo e sindacale a quello della produzione artistica. Appuntamento alle ore 16:00 sulla pagina Facebook e sul canale YouTube della Camera del Lavoro territoriale.

Restiamo in Lombardia e andiamo a Varese dove, già da ieri, è stata riaperta la mostra Cgil sulle lotte del movimento sindacale del territorio al Museo del Tessile di Busto Arsizio. L’allestimento si potrà ammirare fino al 31 maggio ed è un percorso tra documenti, immagini, testimonianze sulle lotte sindacali sfociate nell’Autunno caldo e che hanno portato alla nascita dello Statuto dei Lavoratori nel 1970.

Altro territorio, altre iniziative. La Cgil Bari, insieme a Cisl, Uil e Comune, ricorderà questo anniversario in un luogo simbolo della città: la ex Manifattura Tabacchi nel quartiere Libertà. Il 20 maggio di 50 anni fa, infatti, con l’approvazione della legge 300/1970, la Costituzione varcava finalmente i cancelli e le porte dei luoghi di lavoro in tutta Italia. Questo concretamente ha significato per lavoratrici e lavoratori vedere riconosciuti i propri diritti e le proprie tutele, dopo anni di lotte sindacali che hanno cambiato il mondo del lavoro. Alle 10 verrà posta una targa, nel luogo in cui un tempo sorgeva un opificio di 200 mila metri quadrati dove trovarono impiego migliaia di operai, per lo più donne, le cosiddette tabacchine. Presente, tra gli altri, Gigia Bucci, segretaria generale della Camera del Lavoro.

Sempre a Bari, alle ore 12:00, presso l’Aula Magna di Palazzo Ateneo dell’Università degli Studi, sarà consegnata una piccola targa ricordo a Stefano Bronzini, Rettore dell’ateneo dove per quindici anni ha insegnato il padre dello Statuto, il giurista Gino Giugni, che inaugurò una straordinaria stagione di giuslavoristi, la cosiddetta scuola barese, nata proprio attorno all’Istituto di Diritto del Lavoro. Presente, tra gli altri, Pino Gesmundo, segretario generale della Cgil Puglia.

A celebrare i 50 anni dello Statuto sarà anche la Cgil Basilicata con una diretta sulla sua pagina Facebook e su liveGo.it alla quale prenderanno parte, tra gli altri, il segretario generale regionale, Angelo Summa, e Marta Fana, ricercatrice in Economia e coautrice del libro Basta salari da Fame.

Sono due le iniziative messe in campo dalla Cgil Treviso. Dalle 18:00 alle 19:00 una diretta Facebook alla quale parteciperanno, tra gli altri, Mauro Visentin, il segretario provinciale, Tania Scacchetti, segretaria confederale nazionale e Donata Gottardi, presidente dell'ires Veneto. La tracia del dibattito nel titolo, Lo Statuto oggi...La Carta dei Diritti Universali del Lavoro. Ieri invece la Camera del Lavoro trevigiana ha presentato un fumetto che racconta la nascita dello Statuto dei Lavoratori. Disegnato dal fumettista trevigiano Paolo Gallina Arts.  

Originale anche l'idea della Cgil di Prato. Per celebrare il 50esimo anniversario dell'approvazione dello Statuto vuole parlare di quello che la Legge 300 ha significato nel lavoro e nella vita delle persone e chiede a tutti su Facebook di lasciare una parola, un breve racconto, un breve video: "saremo lieti - si legge nel post che lancia l'iniziativa - di farne partecipi tutte e tutti. Vi aspettiamo numerose e numerosi!".

Lottare per mestiere è il titolo del video-racconto che verrà pubblicato dalla Cgil di Vignola alle ore 12 sui social e sul sito www.cgilmodena.it per celebrare le lotte dei lavoratori e delle lavoratrici del distretto.

Questi sono solo alcuni dei tantissimi appuntamenti previsti per la giornata di oggi. Anche quelle strutture che non hanno potuto, per via dell’emergenza sanitaria, organizzare eventi e iniziative hanno pubblicato dichiarazioni, riflessioni, documenti, video e gallerie fotografiche sui propri siti e sulle proprie pagine social.

Buona visione.