Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

I servizi/1

Super bonus 110%, grande occasione per i condomini

«Facciamoci squadra», accordo tra Caaf e sportivi
Giorgio Sbordoni
  • a
  • a
  • a

I Caaf Cgil stanno affinando una piattaforma che gestirà agevolmente tutto l'iter. Il consiglio è quello di rivolgersi a loro prima di iniziare i lavori

Il super Ecobonus è un’agevolazione fiscale che vi permette di fare, a costo zero, interventi che vi garantirebbero, nel tempo, di risparmiare sulle spese di riscaldamento. Lo strumento rappresenta senz’altro un’occasione irripetibile per tutti i condomini, ma è molto complesso da utilizzare. Il consiglio, per poterlo gestire al meglio, è quello di rivolgersi ai Caaf Cgil. Vediamo perché.

Quali sono gli interventi principali? Ai fini del Super Bonus 110%, i due interventi principali in un condominio riguardano l’isolamento termico (il cosiddetto cappotto che permette di coibentare le pareti esterne dell’edificio) e la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale, da autonomi a centralizzati. L’agevolazione fiscale è riconosciuta anche sulle spese per interventi antisismici (purché gli edifici siano situati nelle zone a rischio 1-2-3).

Quali le scadenze? La detrazione del 110 per cento è riconosciuta per le spese sostenute dal primo luglio 2020 al 31 dicembre 2021. 

Quali le procedure? Per beneficiare della detrazione, l’assemblea di condominio dovrà approvare l’esecuzione degli interventi previsti. A quel punto, il singolo condomino usufruirà della detrazione per i lavori effettuati sulle parti comuni degli edifici, in ragione dei millesimi di proprietà.

Quali sono le opzioni? In alternativa alla detrazione in cinque quote annuali, si potrà decidere lo sconto in fattura anticipato dai fornitori di beni e servizi oppure la cessione del credito d’imposta a favore dei fornitori o di altri soggetti, compresi gli istituti di credito. Ogni condomino potrà decidere liberamente se optare per lo sconto, per la cessione o per la detrazione in 5 anni ( attraverso il modello 730 o il modello redditi).

Perché scegliere i Caaf Cgil? I Caaf Cgil stanno affinando una piattaforma che gestirà agevolmente tutto l’iter e alla quale i committenti interessati possono iscriversi gratuitamente. Alla piattaforma, infatti, potranno iscriversi tutti gli attori coinvolti, compresi i fornitori o i professionisti di fiducia, usufruendo così dei servizi offerti e della possibilità di essere incaricati anche da altri committenti per l’esecuzione dei lavori o per il rilascio di attestazioni, asseverazioni o per cedere a loro volta il credito d’imposta.

 

 

“Il superbonus – ci spiega Antonella Costantini, responsabile assistenza fiscale Caaf Cgil Lazio e Basilicata – è una grande opportunità, si inquadra nelle politiche green di cui tanto abbiamo bisogno, perché si può attivare se comporta un risparmio energetico. È complicato, non è facile, considerando quanto già sia difficile tutta la normativa relativa al risparmio energetico. Il superbonus ti permette di fare degli interventi senza pagare niente. Puoi cedere il credito di imposta a un istituto di credito o a una compagnia assicurativa: significa che, a fronte dei 100 che avresti dovuto pagare, non paghi niente. Oppure puoi optare per lo sconto in fattura. Se scegli la detrazione, hai il 110 per cento. In poche parole, ci guadagni. Un’occasione irripetibile di cui può beneficiare anche il singolo condomino che decidesse di fare lavori di miglioramento energetico nel proprio appartamento, ad esempio il cambio degli infissi, se questi lavori si svolgono nello stesso periodo dei lavori del condominio”.

Quando rivolgersi ai Caaf Cgil? “Il consiglio è quello di recarsi ai Caaf Cgil prima di iniziare i lavori perché ci stiamo dotando di una piattaforma con la quale seguire tutte le fasi dei lavori di risparmio energetico e riusciamo ad offrire ai nostri contribuenti un servizio di monitoraggio e verifica puntuale di tutte le fasi dei lavori. Già hanno aderito studi bancari e possiamo dare un servizio abbastanza completo, con cui riusciremo a mettere insieme tutti gli attori. Con la piattaforma avremo tutta la documentazione e l’utente non ci dovrà portare nulla, azienda e tecnico si registrano e tutte le fasi saranno seguite in modo puntuale”.