Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Siracusa

Lukoil: Filctem, il governo assicuri la continuità produttiva

Incidente mortale al petrolchimico di Priolo
  • a
  • a
  • a

Il sindacato interviene dopo l'incontro al ministero

“Il governo deve assicurare la continuità produttiva della raffineria Isab-Lukoil di Priolo con tutti gli strumenti necessari atte ad assicurare le linee di credito”. Lo ha detto Antonio Pepe, segretario nazionale della Filctem Cgil, al termine dell’incontro presso il ministero delle Imprese e del Made in Italy, alla presenza del ministro Urso per l’area industriale del siracusano.

“L’assenza degli istituti di credito al tavolo di confronto è un fatto gravissimo. Allo stesso tempo il sequestro del depuratore, da parte della magistratura, rimane un problema sul quale bisogna trovare rapidamente una soluzione per la messa a norma, in mancanza di questo si comprometterebbe tutta l’area industriale. Per tali ragioni va subito istituito un tavolo permanente con tutti i soggetti istituzionali locali e nazionali, e delle imprese che insistono sul territorio per scongiurare un disastro sociale che la Sicilia e il Paese non possono permettersi”, ha concluso Pepe.

Leggi anche

Il caso

Lukoil, disastro da scongiurare

Roberto Greco

Il petrolchimico di Priolo rischia la chiusura per l'imminente embargo sul petrolio russo. Sciopero generale il 18 novembre in provincia di Siracusa