Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Femminicidi

Rossella Placati, operaia e delegata, uccisa tra le mura domestiche

Firenze, nuovo tentativo di femminicidio
Foto: (fotografia di Randa M, account Twitter)
  • a
  • a
  • a

Vittima dell'ennesimo femminicidio una lavoratrice e rappresentante sindacale della Haemotronic Spa di Mirandola, uccisa nella notte tra domenica e lunedì. Il ricordo della Cgil di Modena

“E’ morta una persona che era amata dai colleghi, sempre disponibile, una persona solare con il sorriso contagioso che non perdeva mai, una persona molto generosa”. A dare la notizia della scomparsa di Rossella Placati, operaia della Haemotronic Spa di Mirandola, uccisa nella notte tra domenica e lunedì, è Lisa Vincenzi, funzionaria Filctem Cgil Area Nord modenese. Secondo gli investigatori colpevole dell'omicidio il compagno della donna, arrestato in queste ore. L'ennesimo caso di femminicidio, di donne ammazzate tra le mura domestiche, "luogo dove si dovrebbe essere protette e dove invece si consumano grandi tragedie come questa".

“Non riusciamo a credere a una tragedia così grande, con Rossella ci eravamo sentite la settimana precedente e lunedì 22 febbraio dovevamo risentirci. Ma durante la pausa pranzo ho appreso la terribile notizia”, ha scritto la sindacalista.

“Rossella era una delegata Filctem Cgil, era alla sua prima esperienza sindacale – continua Lisa Vincenzi – e svolgeva il suo ruolo con grande sensibilità e curiosità, attenzione ai problemi dei colleghi, con grande impegno e coinvolgimento personale per ogni situazione che si trovava ad affrontare. Rossella mancherà ai colleghi, agli amici e a tutti quelli che l’hanno conosciuta". Ai famigliari vanno le condoglianze della Filctem Cgil di Modena.