Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Una canzone per Amnesty

Voci per la Libertà. Musica e diritti in festival

Maria Antonia Fama e Arianna Lampugnani
  • a
  • a
  • a

Ieri il primo appuntamento della XXIII edizione sul palco di Rosolina Mare (Rovigo). Ospite della serata Margherita Vicario

Via al festival promosso dall'associazione Voci per la Libertà, per sostenere le campagne di Amnesty International. Tre giorni di musica, arte e diritti umani sull'ormai storico palco di Rosolina Mare (Rovigo). Storici anche i conduttori, Savino Zaba e Carmen Formenton, che hanno dato il via ieri al Festival, fortemente voluto, nonostante le difficoltà causate dal lockdown. “Sui diritti non si torna indietro” è lo slogan scelto quest'anno, per ribadire la centralità dell'impegno in favore dei diritti di tutte e di tutti. 

Protagonisti della prima serata, l'ironia di Lercio Live e la delicatezza di Margherita Vicario, che con la sua canzone "Mandela" è entrata nella decina delle nomination del Premio Amnesty International Italia. 

Via anche alla gara tra gli emergenti. Si sono già sfidati H.E.R. con “Il mondo non cambia mai”, Adriana Iè con “Bumaye”, i Nuju con “La nostra sicurezza” e Micaela Tempesta con “4M3N”. Stasera toccherà, invece, a Mattia Bonetti con “Exarchia",  Ennesimo Piano B con “Ultima stagione”, Assia Fiorillo con “Io sono te”, Agnese Valle con “La terra sbatte”. Ospite della seconda serata, Marina Rei,  entrata per ben due volte nelle nomination del Premio Amnesty Italia sezione Big. La cantautrice è stata a fianco di Amnesty International per la campagna “Mai piu' spose bambine”. Quest’anno celebra i 25 anni di carriera con l’uscita del nuovo album di inediti “Per essere felici”.

Il concerto, a ingresso libero su prenotazione, sarà trasmesso anche in diretta sul profilo facebook di Voci per la Libertà