Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Politiche attive del lavoro

Le prime 400 assunzioni

Anpal, il giorno della verità
Foto: coordinamento precari Anpal
  • a
  • a
  • a

Svolta per i precari dell'Anpal Servizi. A settembre saranno assunti 400 dipendenti finora a contratto temporaneo. Il Commissario straordinario dell'Agenzia nazionale per le politiche attive, Raffaele Tangorra, ha convocato i sindacati il 29 luglio

Per i Centri per l’impiego è in generale per le strutture delle politiche attive del lavoro è cominciata una nuova era. Sono state avviate infatti le stabilizzazioni di dipendenti che erano precari da anni e c’è un grande progetto di assunzioni previsto anche dal Pnrr, il Piano nazionale di ripresa e resilienza. Il primo atto c’è stato lo scorso 22 luglio giorno in cui sono state finalmente pubblicate le graduatorie dei vincitori relative alle procedure di stabilizzazione riservate ai precari storici di Anpal Servizi. Si è trattato di una data memorabile per oltre 400 collaboratori con esperienza ultra-decennale in azienda, che a settembre saranno assunti a tempo indeterminato. In questo modo Anpal Servizi chiude una lunga stagione di precariato e pone le basi per un suo necessario rilancio. Si tratta anche di una svolta importante perché sana una situazione che faceva gridare allo scandalo: una agenzia pubblica che opera sotto il controllo del Ministero del Lavoro nel campo delle politiche attive e delle transizioni e che si avvaleva quasi esclusivamente di personale precario.

La vittoria si deve intestare ai sindacati che ostinatamente si sono impegnati in questi anni per la stabilizzazione. Per la Cgil in particolare la Fisac e il Nidil. Il risultato, dicono i dirigenti sindacali, non sarebbe stato possibile “se non si fosse progressivamente determinato un forte senso di comunità tra i colleghi, uno spirito solidale. In tal senso sono state importanti le svariate assemblee e iniziative promosse, ma anche alcune significative esperienze di mutuo aiuto che abbiamo realizzato”. Per la cronaca è anche opportuno richiamare un partecipatissimo ciclo di 11 webinar sulla piattaforma Futuralab, organizzato col contributo generoso della Fisac per sostenere la preparazione dei 400 collaboratori in vista delle prove selettive, oppure la messa a disposizione delle sedi Cgil in tutta Italia per gli operatori che avessero segnalato problemi a trovare una postazione idonea per lo svolgimento delle prove online. 

Ora si passerà alla definizione delle procedure di stabilizzazione. Le Rsa dei sindacati di categoria (Fisac Cgil, First Cisl, Uilca Uil, Nidil Cgil, Felsa Cisl e Uiltemp) sono stati infatti convocati  dal  Commissario Straordinario  Raffaele Tangorra  per  un  incontro  in programma  per  il  prossimo  29  luglio.