Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

La protesta

Whirlpool, Napoli non molla. Di nuovo in presidio gli operai

Foto: Mattia Carpinelli
  • a
  • a
  • a

La mobilitazione continua dopo due anni per chiedere una soluzione che non lasci i dipendenti dello storico stabilimento di via Argine senza futuro

Presidio di Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Napoli insieme alle lavoratrici e ai lavoratori dello stabilimento Whirlpool di via Argine questa mattina nei pressi della Prefettura in Piazza Plebiscito.

Obiettivo della protesta è quello, a due anni dall'inizio della vertenza, di tenere alta l'attenzione con le istituzioni locali e il Governo affinché si trovi una soluzione che scongiuri la chiusura. I sindacati hanno anche chiesto di essere ricevuti dal Prefetto Marco Valentini.

"Il governo ci convochi - è la richiesta del delegato Fiom Raffaele Romano, nel video -. Il ministro Giorgetti aveva parlato di un tavolo permanente sulla nostra vertenza, ma a due mesi da quell'annuncio non c'è stato nessun seguito. La fine del blocco dei licenziamenti è vicina. Whirlpool è una fabbrica di eccellenza e scoppia di lavoro. Inaccettabile che si chiuda senza trovare una soluzione che salvaguardi il lavoro".

(La testimonianza di Raffaele Romano, delegato Fiom alla Whirlpool. Video a cura di Mattia Carpinelli)

"Due anni sono passati dall'inizio della vertenza - ha ricordato Massimiliano Guglielmi, segretario generale Fiom Campania -, ma le richieste non sono cambiate. Ripercorrendo le tappe della nostra protesta siamo ancora più convinti che le motivazioni della chiusura non rispondono a logiche industriali né politiche. La determinazione, la rabbia, la convinzione e la speranza sono le stesse di sempre. Le nostre rsu andranno in tutti gli stabilimenti Whirlpool per dire che nessuno si salva da solo. Andiamo avanti nella lotta".

(La testimonianza di Massimiliano Guglielmi, segretario generale Fiom Campania. Video a cura di Mattia Carpinelli)

"La vertenza Whirlpool - ha detto Raffaele Paudice segretario Cgil Napoli e Campania - non finisce quando lo decide la Whirlpool. Per noi questa è una vertenza della città di Napoli, Whirlpool rappresenta un pezzo della storia di questa città e non consentiremo che la multinazionale chiuda impunemente lo stabilimento di via Argine".

(La testimonianza di Raffaele Paudice, segretario Cgil Napoli e Campania. Video a cura di Mattia Carpinelli)