In evidenza:
Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

L'accordo

Padova, vittoria della Cgil: alla Tnt/Fedex dal primo maggio stop alla jungla degli appalti

  • a
  • a
  • a

Accordo storico per una svolta che partirà ufficialmente il giorno della Festa dei Lavoratori. L'azienda di logistica, dopo anni di esternalizzazioni, cambi di cooperative continui e un sistema sempre al limite della legalità, internalizza le attività. Un cambio decisivo per 160 addetti, un sasso nello stagno del mondo del lavoro italiano

La Festa dei Lavoratori, quest'anno, a Padova  coinciderà con una svolta storica. Una vittoria della Cgil che sferra un colpo durissimo alla jungla degli appalti. Il settore è quello della logistica. L'azienda in questione è la Tnt/ Fedex. "Dopo anni di appalti sempre al limite della legalità e di cambi di cooperative quasi sempre ingiustificati, grazie all’accordo sottoscritto da Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti di Padova, lo scorso 17 marzo, tutti i lavoratori che vorranno proseguire la propria attività sul cantiere di Padova dal primo maggio prossimo lo potranno fare ma alle dipendenze dirette della multinazionale Tnt che come è noto ormai dal 2016 ha avviato il processo di integrazione con Fedex. Sono interessati 160 lavoratori, molti di loro anche con vent’anni di anzianità in questa attività. L'accordo sottoscritto prevede il mantenimento di tutti i diritti economici e normativi maturati dai lavoratori e ottime buone uscite per chi vorrà andarsene (anche 45 mila euro a fronte di un’anzianità di 15 anni lavorativi)". A scriverlo con orgoglio la Cgil Padova sulla sua pagina Facebook.

Primo caso, in Italia, nel quale una multinazionale della logistica internalizza le attività e lo fa soprattutto per migliorare la qualità del proprio servizio, così come recita la premessa dell’accordo sindacale. 

"La straordinaria importanza di questo accordo - sottolinea il sindacato - non va vista solo per l’impianto di Padova e per la sola Tnt/Fedex, ma per l’insieme del mondo della logistica e dei corrieri espressi in quanto si apre una breccia importantissima per il sindacato e per i lavoratori al fine di arrivare ad un nuovo modello dove il meccanismo degli appalti, dello sfruttamento, dell’evasione viene definitivamente messo in soffitta. Ma non solo: il modello degli appalti va definitivamente superato per dare qualità a questo settore dove l’organizzazione è il cuore centrale del rispetto delle tempistiche di consegna delle merci".

(Qui sotto il post Facebook della Cgil Padova con la dichiarazione video di Romeo Barutta, segretario regionale della Filt Cgil che spiega l’importanza dell’accordo).