Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Copertine

Torino

Ex Embraco. Governo appoggi piano straordinario di ricollocazione dei lavoratori 

Ex Embraco. Governo appoggi piano straordinario di ricollocazione dei lavoratori 

Stoccare la CO2 per guadagnare tempo

L'intervista

Stoccare la CO2 per guadagnare tempo

Davide Colella

La cattura e stoccaggio nel sottosuolo dell'anidride carbonica, sposterà in avanti gli effetti più negativi del riscaldamento globale e ci darà maggiori margini per sviluppare delle tecnologie per sostituire gli idrocarburi. È il parere dell'ing. Sergio Persoglia, associato dell'Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale di Trieste. Secondo l'ingegnere, il CCS, da solo, non è la soluzione: "l'insieme delle rinnovabili, del risparmio energetico, e anche del confinamento della CO2 devono essere sfruttate fin da subito in un grande mix che ci permetta di ridurre le emissioni"

Ravenna

Un polo chimico a impatto zero

Michela Serventi

Al largo di Ravenna, Eni intende creare uno dei più grandi centri per lo stoccaggio della CO2, utilizzando i giacimenti di gas naturale ormai esausti, che possono essere riconvertiti con un potenziale tra i 300 e i 500 milioni di tonnellate di capacità. Il progetto consentirebbe di decarbonizzare non solo l'intera attività petrolchimica locale ma anche delle altre realtà industriali hard to abate presenti nel distretto. Ne abbiamo parlato con il sindaco, Michele de Pascale, e con il segretario provinciale della Filctem Cgil, Alessio Vacchi

Protagonisti del cambiamento

Filctem

Protagonisti del cambiamento

Davide Colella

Da oggi l'appuntamento con l'assemblea organizzativa della Federazione dei chimici, tessili, energie e manifatture, iniziativa che anticipa quella confederale della Cgil prevista per ilprossimo febbraio. Per il segretario generale, Marco Falcinelli: "La discussione sul mondo del lavoro che cambia andrà gestita insieme da sindacati, imprese e governo. L'obiettivo è assai ambizioso, riprogettare il Paese dal punto di vista industriale"

Veneto, Spi Cgil: Nel 2021 morti circa 40 mila anziani in regione, 3 mila in più del periodo pre-pandemia

I dati

Veneto, Spi Cgil: Nel 2021 morti circa 40 mila anziani in regione, 3 mila in più del periodo pre-pandemia

L'altra faccia del Covid. Il rinvio, causa pandemia, di tante prestazioni sanitarie, dalle operazioni meno urgenti, a visite specialistiche fino a screening (a volte anche oncologici), a causa dell'intasamento degli ospedali e delle terapie intensive, rappresenta una delle principali cause dell'alta mortalità registrata fra gli anziani veneti anche nel 2021

Vai all'archivio