In evidenza:
Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Forestali Sardegna, manifestazione a Cagliari

Forestali Sardegna, manifestazione a Cagliari
Foto: fotografia di www.buongiornoalghero.it/
  • a
  • a
  • a

Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil chiedono alla Regione risorse aggiuntive per ottenere “un reale miglioramento delle condizioni dei dipendenti” e la certezza della stabilizzazione a tempo indeterminato dei precari entro il prossimo 31 dicembre

Manifestazione oggi (martedì 10 dicembre) a Cagliari dei lavoratori di Forestas (Agenzia forestale regionale per lo sviluppo del territorio e dell'ambiente della Sardegna), indetta da Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil regionali. L'appuntamento è alle ore 10 davanti a Villa Devoto, sede istituzionale della Regione Sardegna.

I sindacati chiedono, anzitutto, risorse aggiuntive per l’applicazione delle leggi regionali 43/2018 e 6/2019 allo scopo di ottenere “un reale miglioramento delle condizioni dei dipendenti”. Le altre richieste riguardano la certezza della stabilizzazione a tempo indeterminato (full time) dei precari entro il 31 dicembre, lo stanziamento di risorse per gli operai a tempo determinato esclusi della legge 6/2019, il pagamento degli arretrati dell'indennità di vacanza contrattuale, la nomina di un commissario straordinario che possa firmare le assunzioni dal 1° gennaio 2020.

Lunedì 9 dicembre, intanto, si è tenuto un incontro tra sindacati ed ente regionale. "Nel prendere atto delle informazioni forniteci dagli assessori Satta e Lampis, confermiamo il giudizio di insoddisfazione espresso al tavolo per via della mancanza di certezza sui tempi e sui modi dell'assunzione e di risultati concreti promessi entro gennaio", ha detto la segretaria Flai Cgil Sardegna Anna Rita Poddesu, confermando la mobilitazione odierna: "Al momento restano irrisolti i nodi e le riserve evidenziate dal sindacato, che potremmo davvero ritenere superate quando verranno stabilizzati tutti i 1.168 lavoratori coinvolti".