Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Ambiente

Flash mob contro il disastro climatico

Venezia coronavirus Venezia, 9 aprile, 2020 : Venezia emergenza coronavirus, covid 19, la città è vuota. Nella foto il Ponte di Rialto e il Canal Grande insolitamente vuoto di barche Foto di © Matteo Biatta/Sintesi Italy, Venice, april 9, 2020 : An empty Venice, during Italy's coronavirus lockdown. In the picture Rialto Bridge
  • a
  • a
  • a

Si terrà domani, venerdì 8 ottobre, a Venezia sul Ponte di Rialto, dalle 11 alle 12, organizzato da Cgil, Cisl e Uil territoriali. "Sarà un'occasione per rappresentare lavoratori e cittadini, nelle conferenze sull'inquinamento globale e sul futuro dell'Europa", dicono i sindacati

Flash mob venerdì 8 ottobre 2021 unitario sul Ponte di Rialto, dalle 11 alle 12. Un'occasione per rappresentare lavoratori e cittadini, nelle conferenze sull'inquinamento globale e sul futuro dell'Europa, secondo i sindacati veneziani.

In concomitanza con le giornate globali sulla mobilitazione contro l’inquinamento climatico e della conferenza sul futuro dell’Europa, costruire un Europa del lavoro più solidale e resiliente per Cgil, Cisl e Uil dev’essere un’occasione, fermo restando le indicazioni e le priorità della Confederazione europea dei sindacati (Ces) circa i contenuti della conferenza, per rappresentare una grande opportunità di 'dialogo' con i cittadini e i lavoratori, per rafforzare la democrazia europea e individuare un percorso condiviso in grado di consentire all’Ue di affrontare le sfide del nuovo millennio.

I sindacati italiani ritengono che "la conferenza vada utilizzata al meglio per la definizione delle proposte di cambiamento e di rafforzamento delle politiche dell’Ue con l’obiettivo di realizzare una compiuta Unione federale attraverso una partecipazione diretta al dibattito. Fine ambizioso della conferenza, è di riuscire ad elaborare proposte prevedendo modalità e tempi di implementazione, mettendo le persone, il lavoro e la democrazia al centro della riflessione".

Le tre sigle confederali si augurano che "tali proposte possano essere realmente applicate alla fine del percorso che si è data la conferenza e possano così guidare la transizione federale dell’Unione europea. Queste sono le ragioni che ci mettono nelle condizioni di aderire alle giornate di mobilitazione previste, che dovrebbero concludersi nel mese di novembre"..