Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Il caso

Softlab: sindacati, l'azienda ritiri subito i licenziamenti

Foto: Marco Merlini
  • a
  • a
  • a

Fiom, Film e Uilm: "L'impresa non ha nemmeno avuto la dignità di annunciare durante l'incontro di ieri al Mise il licenziamento per motivi economici di quattro lavoratori della Digi-Co, che sono stati invece comunicati con effetto immediato ai lavoratori interessati poche ore dopo la fine dell'incontro".

“L’azienda non ha nemmeno avuto la dignità di annunciare durante l’incontro di ieri al Mise il licenziamento per motivi economici di quattro lavoratori della Digi-Co, che sono stati invece comunicati con effetto immediato ai lavoratori interessati poche ore dopo la fine dell’incontro". Lo hanno dichiarato oggi in una nota Massimiliano Nobis, Valentina Orazzini e Luca Colonna, coordinatori nazionali del gruppo rispettivamente per la Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Uil.  

"Il tutto - spiegano i sindacalisti - dopo aver fatto un incontro in una delle più alte sedi istituzionali, incensando gli sforzi aziendali e dichiarando ottimismo nonostante le avversità sui destini del gruppo".

Le sigle dunque proseguono: "Chiediamo l’immediato ritiro dei licenziamenti e l'apertura di un tavolo di confronto, per trovare soluzioni occupazionali anche infragruppo: sarebbe altrimenti evidente la bassa caratura morale di un gruppo dirigente che al mattino tranquillizza le parti sociali e al pomeriggio licenzia quattro lavoratori, incapace di confrontarsi senza la minima trasparenza anche di fronte alle istituzioni". 

In caso contrario, avvertono, saranno intraprese tutte le necessarie iniziative legali e di mobilitazione per opporci a questa scellerata decisione.”