Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Buone notizie

Bologna, vittoria dei sindacati: livello superiore agli educatori di Quadrifoglio e Orsa

Bologna, Linee guida per sostenere «chi sta peggio»
Foto: foto da pixabay.com
  • a
  • a
  • a

"Un risultato di grande rilievo". Questo il commento delle sigle sindacali Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl di Bologna dopo la firma del verbale che prevede, dal primo gennaio, il riconoscimento del livello superiore per decine di educatori professionali dipendenti delle cooperative Quadrifoglio e Orsa. Secondo quanto concordato, a tutti gli operatori in possesso del corso di riqualifica da 60 crediti formativi previsto dalla legge 205 del 2017, oltre a educatrici ed educatori in possesso dei requisiti di anzianità previsti dalla stessa legge, sarà riconosciuto il livello D2.

La lunga battaglia è iniziata subito dopo la firma del contratto nazionale, nel 2019, ed è proseguita con decine di segnalazione all'Ispettorato del lavoro e con un costante confronto con il committente pubblico, ovvero il Comune di Bologna. L'intesa raggiunta comporterà, per tutti i lavoratori coinvolti, un aumento della retribuzione pari al 5,6% "quanto un rinnovo del contratto nazionale".

Per le organizzazioni sindacali "un grande ringraziamento va alle lavoratrici e ai lavoratori che ci hanno messo la faccia", non esitando a sottoscrivere segnalazioni e diffide che hanno contribuito a smuovere la posizione delle cooperative. Un ruolo estremamente significativo hanno svolto gli studi legali, che hanno supportato lavoratori e sindacato in una fase così complessa.

L'accordo rappresenta inoltre una grande vittoria di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl per quanto attiene la corretta interpretazione del contratto collettivo nazionale di lavoro. "Ci aspettiamo" dichiarano le organizzazioni sindacali, "che questo accordo venga immediatamente esportato su tutti i Comuni e gli appalti dei servizi educativi del territorio metropolitano, come giusto riconoscimento della professionalità del personale educativo delle cooperative sociali"