Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

L'iniziativa

Gal Hassin, la Cgil Palermo sottoscrive l'appello per la sopravvivenza del polo astrofisico di Isnello

Foto: Nat Aggiato da Pixabay 
  • a
  • a
  • a

 

La Cgil Palermo ha sottoscritto l'appello lanciato per il mantenimento del polo astrofisico Gal Hassin di Isnello, la prestigiosa istituzione culturale, inaugurata nel settembre 2016, che rischia di chiudere. L'appello, rivolto alle istituzioni dal presidente del polo Giuseppe Mogavero, è stato già firmato da più di un centinaio tra scienziati, enti, associazioni.   

“Sottoscriviamo il contenuto dell'appello per salvare la struttura, che non ha più i fondi per proseguire un'attività che in questi anni ha saputo richiamare l'interesse di tanti scienziati: i soli incassi per le visite organizzate non riescono più nemmeno a garantire gli stipendi dei dipendenti – afferma il segretario generale Cgil Palermo Mario Ridulfo –. Sollecitiamo le istituzioni pubbliche a intervenire per assicurare la sopravvivenza di questo centro di rilievo internazionale. Contro il rischio della chiusura, promuoveremo la raccolta di firme con le nostre categorie, in tutti i luoghi di lavoro, perché si tratta di una realtà importante che va difesa a tutti i costi”.     

“Manifestiamo la nostra solidarietà e vicinanza ai lavoratori e alla comunità scientifica e al più presto ci recheremo nella sede di Isnello per stare al fianco di chi ogni giorno è impegnato nel lavoro di cura della struttura – aggiunge il segretario Cgil –. Questo polo, con il suo osservatorio astronomico, rappresenta un presidio strategico per la Sicilia e fonte di sviluppo e crescita per tutto il territorio palermitano. Si tratta di una realtà dotata di strumenti ad alta tecnologia, come il telescopio già installato sulla cima di monte Mufara. Un polo che sin dalla nascita ha ricevuto encomi e apprezzamenti, sorto grazie alla passione e all'impegno di tanti, per cui si sono battuti i nomi più importanti dell'astrofisica e premi Nobel della Fisica. Un progetto che promuove lo sviluppo e l'innovazione del nostro territorio e che la Cgil ritiene debba essere sostenuto in tutti i modi e non smantellato”.