Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Buona Memoria

l'attrice

20 settembre 1934: nasce Sophia Loren, icona del cinema italiano

20 settembre 1934: nasce Sophia Loren, icona del cinema italiano
Ilaria Romeo

Considerata una delle più grandi interpreti della storia del cinema. Diretta nel 1960 da Vittorio De Sica ne La ciociara, vincerà per questo film il Premio Oscar, il primo attribuito a un'italiana per un film italiano

Razzismo e antisemitismo, alle radici dell'odio fascista

Regimi

Razzismo e antisemitismo, alle radici dell'odio fascista

Ilaria Romeo

“L'ebraismo mondiale è stato, durante sedici anni, malgrado la nostra politica, un nemico irreconciliabile del Fascismo”. Così Benito Mussolini preannunciava a Trieste, in piazza Unità d'Italia, il 18 settembre 1938, l'imminente promulgazione delle norme razziali sul territorio italiano. Il Regio decreto sui "Provvedimenti per la difesa della razza italiana" è del 17 novembre di quello stesso anno

La storia di Girolamo Li Causi. Ecco perché la mafia odiava chi difendeva il lavoro

L'attentato

La storia di Girolamo Li Causi. Ecco perché la mafia odiava chi difendeva il lavoro

Ilaria Romeo

Nel secondo dopoguerra siciliano, fra il 1944 e il 1948, i sindacalisti che cadono sotto i colpi della criminalità organizzata sono più di 40. Gli atti terroristici contro il movimento contadino e i suoi dirigenti cominciano con l'uccisione di Andrea Raia il 5 agosto 1944, cui fa seguito - poco più di un mese dopo, il 16 settembre - l'attentato al segretario regionale del Pci

Il personaggio

L'addio di Fernando Santi: «Chi attenta ai diritti dei lavoratori, attenta alle basi stesse del nostro ordinamento democratico»

Ilaria Romeo

Socialista, antifascista e partigiano, segretario generale aggiunto della Cgil, lascia la confederazione nel 1965, già malato. Morirà quattro anni più tardi, il 15 settembre 1969. "Non vi consegno un testamento" aveva detto nel suo ultimo congresso e aveva aggiunto "la soddisfazione più grande sarebbe quella di potere avere la certezza che un bracciante, un operaio, un lavoratore solo, nei corso di questi 18 anni abbia detto, pure una sola volta di me: è uno dei nostri, di lui ci possiamo fidare. Per potergli oggi rispondere: puoi fidarti ancora, compagno"

Vai all'archivio