Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

fascismo

Lo sciopero

Fabbriche di Resistenza

Ilaria Romeo

Il 1° marzo 1944 i lavoratori delle regioni d’Italia ancora occupate si fermano. A Torino si astengono da ogni attività le tute blu della Fiat, in Lombardia quelle dell’Alfa Romeo, della Breda, della Ercole Marelli, della Falck, della Innocenti, della Isotta Fraschini e della Dalmine. Alla protesta partecipano anche gli operai toscani delle Officine Galileo e della Pignone; in Emilia Romagna quelli delle Officine Meccaniche Reggiane e della Ducati

La storia

Rinaldo Rigola, il primo segretario

Ilaria Romeo

Ebbe il merito di contribuire alla fondazione della CGdL ma cedette allo scioglimento della confederazione quando il fascismo impose come unico sindacato il proprio. Non ruppe in maniera netta con il regime e per questo venne duramente criticato da chi aveva scelto, con impegno e pagando un prezzo altissimo, la strada della Resistenza e della clandestinità. A riabilitarne il nome fu Di Vittorio quando ormai il sindacalista era ottantacinquenne