Colletiva logo CGIL logo
Colletiva logo CGIL logo

Lavoro

Landini, bene rinnovo contratto imprese di pulizia, servizi integrati/multiservizi

Foto: Simona Caleo
  • a
  • a
  • a

Siglato l'accordo per il rinnovo del contratto, scaduto da anni, delle lavoratrici e dei lavoratori delle pulizie e delle multiservizi. Una buona intesa secondo Maurizio Landini

“L’intesa raggiunta dalle categorie per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro degli oltre 600mila addetti delle imprese di pulizia, servizi integrati/multiservizi, rappresenta sicuramente una buona notizia”.
Lo afferma il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini.

Abbiamo scoperto il valore di queste lavoratrici, sono in gran parte donne, e lavoratori durante i mesi più duri della pandemia. Sanificavano i reparti degli ospedali, pulivano i locali ancora aperti ma con una paga oraria assai bassa e il contratto scaduto da anni. E non si sono fermate. Altre e altri, invece, sono rimasti a casa perché gli uffici affidati alle loro cure erano chiusi e per loro, con la paga ferma da anni e lavorando in appalto la storia si è fatta davvero dura. Eppure hanno con tenacia rivendicato il diritto al contratto. Ora l’accordo è arrivato.

“Dopo un lungo negoziato e molte mobilitazioni - prosegue il leader della Cgil - finalmente si riconosce il diritto al contratto a centinaia di migliaia di lavoratrici e lavoratori essenziali che, anche nel periodo più difficile della pandemia, hanno consentito, con il loro lavoro troppo spesso dimenticato, di dare continuità a moltissime altre attività”.



“II rinnovo del contratto deve essere ora - conclude Landini - il primo passo per aprire una nuova stagione di relazioni sindacali, improntata alla valorizzazione del lavoro, alla definizione di regole e strumenti che qualifichino il sistema degli appalti e il settore, superando la logica del dumping salariale e contrattuale che lo hanno troppo spesso caratterizzato”.